15 consigli per risparmiare rispettando l’ambiente

Presentato in Commissione Ambiente l'opuscolo per migliorare la città, modificando le abitudini dei romani
di C. T. - 28 Novembre 2009

Risparmiare e ridurre l’impatto ambientale dei nostri consumi non è poi così difficile. Si può cominciare adottando 15 semplici azioni come comprare frutta di stagione o latte e detersivi alla spina. Questi utili consigli sono stati raggruppati in cinque macroaree tematiche: alimentazione, rifiuti, elettricità, mobilità e riscaldamento e inseriti nell’opuscolo “Tu risparmi, l’ambiente ci guadagna” che è stato presentato il 26 novembre 2009 presso la sede delle Commissioni consiliari, largo Lamberto Loria. E’ stato realizzato dall’Associazione ambientalista Fare Verde in collaborazione con la Presidenza della IV Commissione Consiliare Permanente “Ambiente” del Comune di Roma. Alla presentazione sono intervenuti il presidente della Commissione Ambiente del Comune di Roma, Andrea De Priamo, e il presidente nazionale di Fare Verde, Massimo De Maio.

 Sulla base dei dati raccolti – prendendo in considerazione una famiglia composta da tre adulti e un bambino di età inferiore ai 36 mesi – chi mette in pratica tutte le 15 azioni può arrivare a risparmiare fino a 5.249,00 euro in un anno. All’interno del vademecum rivolto alle famiglie romane ci sono le informazioni per mettere in pratica le 15 azioni che riducono l’impatto ambientale dei nostri consumi e consentono, allo stesso tempo, un significativo risparmio economico. Ad ogni azione è dedicata una scheda tecnica contenente: il risparmio medio annuo; i benefici ambientali correlati e le indicazioni per reperire nel Comune di Roma prodotti e servizi a minor impatto ambientale. Il calendario della frutta e verdura di stagione si può ritagliare e appendere in cucina, così si può mangiare più sano, spendendo meno. I consigli non richiedono particolari investimenti, ma in gran parte consistono in semplici cambiamenti dei comportamenti di consumo o nella sostituzione, in occasione delle normali operazioni di manutenzione, di tecnologie obsolete con tecnologie più moderne ed efficienti. "L’opuscolo si inserisce nel complesso delle iniziative già promosse dal Comune sul fronte della promozione di stili di vita e modelli comportamentali di consumo a basso impatto ambientale" – ha sottolineato il presidente De Priamo – "come ad esempio i Farmer’s Market, il potenziamento della mobilità alternativa e i nuovi sistemi di risparmio energetico come il piano di illuminazione pubblica a tecnologia Led”. Cliccandoqui è possibile scaricare l’opuscolo nella sua versione integrale in pdf.

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti