17, 18 e 20 dicembre prove scritte del concorso di insegnante scuola dell’infanzia

A rischio servizio di materne e nidi
Enzo Luciani - 14 Dicembre 2012
“Sbagliare è umano ma perseverare nell’errore è diabolico". E’ il commento di Andrea Catarci, Presidente Municipio Roma XI in merito alla decisione di fissare le prove scritte del concorso di insegnante della scuola dell’infanzia bandito da Roma Capitale nei giorni 17,18 e 20 dicembre 2012.   "Era già successo il 20 e il 21 giugno scorso – spiega Catarci – con le prime prove preselettive del concorso di insegnante della scuola dell’infanzia bandito da Roma Capitale. Ora nei giorni di lunedì, martedì e giovedì prossimo si svolgeranno le prove scritte sempre per lo stesso concorso.   Come si era già sottolineato a giugno, tutto il personale precario di Roma Capitale partecipa a tali selezioni, lasciando scoperte le scuole e i nidi e costringendo i Municipi a ridurre l’orario del servizio per garantire almeno l’apertura.”     “E’ incredibile come la Giunta Alemanno sia capace di produrre disservizi in serie e continui a ripetere sempre gli stessi errori. A Nessuno, tra l’Assessore Cavallari deputato a gestire le politiche del personale, l’Assessore De Palo che dovrebbe occuparsi delle politiche scolastiche e lo stesso Sindaco Alemanno, è venuta l’idea di far svolgere le prove a scuole chiuse, durante la pausa natalizia?”   “A fare le spese di tanta disattenzione e cattiva amministrazione – conclude Catarci – sono come di consueto le famiglie romane, che nei prossimi giorni riceveranno un servizio ridotto o annullato nelle materne e nei nidi!”

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti