40° anniversario della scomparsa dell’appuntato di pubblica sicurezza Michele Granato

Ucciso dalle brigate rosse, medaglia d’oro alla memoria e al valore civile
Redazione - 9 Novembre 2019

L’appuntato di pubblica sicurezza Michele Granato venne ucciso nel 1979 in un attentato terroristico nel quartiere romano di Casal Bruciato.

In sua commemorazione, questa mattina, sabato 9 novembre 2019, alle ore 12.00,  il Questore di Roma Carmine Esposito ha deposto una corona di alloro, a nome del Signor Capo della Polizia Prefetto  Franco Gabrielli, sulla lapide collocata presso il Commissariato di Polizia San Lorenzo, ove il dipendente prestava servizio all’epoca dell’attentato terroristico.

Alla cerimonia hanno partecipato le Autorità Civili e Militari, insieme con i familiari ed i colleghi della vittima.

Come noto, il 24 settembre 2004, in occasione dei festeggiamenti per S. Michele Arcangelo, l’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi consegnò una medaglia d’oro alla memoria e al valore civile nei confronti dell’Appuntato Granato il quale, impegnato nella lotta al terrorismo, fu trucidato all’età di 24 anni con numerosi colpi d’arma da fuoco in un vile e proditorio agguato.

Le indagini della Polizia di Stato consentirono di individuare e catturare tutti i componenti del commando, che vennero poi condannati con sentenza passata in giudicato.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti