8 agosto. Marcinelle, 62 anni fa la morte di 136 emigrati italiani

Una strage rimasta senza responsabili
Redazione - 8 Agosto 2020

Quando a perdere la vita erano i nostri nonni che lavoravano all’estero. Parliamo del disastro di Marcinelle. 62 anni fa il disastro che commosse l’Italia per quei concittadini partiti senza niente e in cerca di futuro.

La tragedia di Marcinelle avvenne la mattina dell’8 agosto 1956 nella miniera di carbone Bois du Cazier di Marcinelle, in Belgio. Si trattò d’un incendio, causato dalla combustione d’olio ad alta pressione innescata da una scintilla elettrica. L’incendio, sviluppatosi inizialmente nel condotto d’entrata d’aria principale, riempì di fumo tutto l’impianto sotterraneo, provocando la morte di 262 persone delle 275 presenti, di cui 136 immigrati italiani. L’incidente è il terzo per numero di vittime tra gli immigrati italiani all’estero dopo i disastri di Monongah e di Dawson. Il sito Bois du Cazier, oramai dismesso, fa parte dei patrimoni storici dell’UNESCO.

 

Decathlon Prenestina saluta

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti