A Giampiero Arci intitolato il largo del Mercato di Talenti

A scoprire la targa è stato il Sindaco di Roma Alemanno con la sorella dello scomparso Enrichetta, il presidente della Commissione cultura del IV municipio Giuseppe Sorrenti
di Federico Carabetta - 9 Ottobre 2012

La sera del 26 settembre 2012, il Largo adiacente il mercato comunale del quartiere Talenti si è riempito di folla per la cerimonia di intitolazione toponomastica del largo stesso a Giampiero Arci consigliere regionale di AN scomparso nel 2001. 

A scoprire la targa è stato il Sindaco di Roma Gianni Alemanno con al fianco la sorella dello scomparso Enrichetta, il presidente della Commissione cultura del IV municipio Giuseppe Sorrenti promotore dell’intitolazione del largo a Giampiero Arci “giornalista e uomo politico”.

Il sindaco Alemanno, che di Arci era amico, lo ha ricordato con queste parole: “Ero ministro dell’Agricoltura quando mi venne a trovare; stava male, lo sapevo, e mi stupì perché non parlò di questioni personali ma politiche. Era una persona che non si fermava mai, che andava avanti per la sua strada e riusciva ad ottenere i suoi obiettivi. Una persona che tuttora ci manca".

Il promotore dell’iniziativa Giuseppe Sorrenti ha aggiunto "Ringrazio la Commissione Toponomastica e la Giunta di Roma Capitale per aver consegnato alla città ed alla storia la memoria di una figura eclettica, come quella di Giampiero Arci, dotato di un altissimo senso delle istituzioni, dei valori fondamentali dell’uomo e del servizio pubblico assieme ad una grande sensibilità per il sociale, verso i giovani. Fino agli ultimi giorni di vita ha dedicato il suo tempo alla risoluzione delle problematiche socio politiche con le sue grandi capacità intellettive e nascondendo la sua malattia per dare un servizio al prossimo, un esempio ancora più forte oggi, se lo consideriamo nell’ attuale panorama politico. Giampiero Arci si distingueva per la sua facile predisposizione al contatto con la gente e la grande capacità di creare reti umane al servizio della cosa pubblica".

Alla cerimonia sono state presenti numerose autorità tra cui la vice presidente del Parlamento Europeo on. Roberta Angelilli, l’on. Learco Saporito, gli assessori regionali Teodoro Buontempo e Luca Malcotti, gli assessori della Giunta Alemanno di Roma capitale, Fabrizio Ghera e Sergio Marchi, il consigliere comunale Fabrizio Santori, il vice sindaco di Atina Michelangelo Cancellara. Il "Largo" ed i presenti sono stati benedetti, infine, da Don Marco Cocuzza, membro del Collegio dei coadiutori di Santa Maria Maggiore. La cerimonia si è conclusa con l’inno di Mameli eseguito dalla banda della Polizia Municipale di Roma Capitale.

Giampiero Arci era nato a Roma il 15 Maggio 1951. Laureato in Giurisprudenza e specializzato in Scienze Amministrative era iscritto all’Albo Forense come Avvocato Cassazionista. Docente Universitario del corso di “Federalismo Amministrativo e Finanza Locale” presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi “Gabriele D’Annunzio” di Chieti. Consulente Legale di importanti Gruppi Nazionali ed Internazionali, Membro del Collegio dei Revisori dei Conti della Cassa Depositi e Prestiti, Membro del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, Membro del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto di Previdenza per il Settore Marittimo (IPSEMA).
Eletto nel 1995 Consigliere Provinciale di Roma e riconfermato Consigliere Provinciale nel 1998 ha ricoperto tra gli altri i seguenti incarichi: Presidente del Gruppo di Alleanza Nazionale alla Provincia di Roma, Presidente della Commissione per il Giubileo 2000 della Provincia di Roma, Vice Presidente della Commissione “Lavori Pubblici, Ambiente, Trasporti e Territorio” della Provincia di Roma, Membro della Commissione “Riforma dello Statuto e del Regolamento” della Provincia di Roma, Membro dell’Ufficio di Presidenza dell’Unione Province d’Italia (U.P.I.), Coordinatore dell’Unione Province d’Italia (U.P.I.) per le Politiche del Mezzogiorno e del Mediterraneo, Membro dell’Unione Regionale delle Province del Lazio (U.R.P).
Consigliere Regionale del Lazio nella VII Legislatura 2000 – 2005, nominato dal Consiglio Regionale Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti della Regione Lazio, Vice Presidente della Commissione Bilancio della Regione Lazio, Membro della Commissione “Riforma dello Statuto e del Regolamento” della Regione Lazio.
In ambito U.E. è stato Membro effettivo del Comitato delle Regioni d’Europa ( C.D.R.) a Bruxelles, Membro della I^ Commissione (C.D.R.) a Bruxelles: Politica Regionale, Fondi Strutturali Europei, coesione economica e sociale, cooperazione transfrontaliera ed interregionale, Membro della VII Commissione (C.D.R.) a Bruxelles: Istruzione, formazione professionale, cultura, gioventù , sport, diritti dei cittadini, Presidente del Comitato Tecnico Scientifico della Fondazione Eur, Membro della Direzione Nazionale del A.I.C.C.R.E. ( Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa).
E’ alla luce della passione europeista di Giampiero Arci, e alla sua vocazione alla formazione che l’Associazione “Giampiero Arci” (www.giampieroarci.it) di cui la sorella Enrichetta è presidente, che nel 2012 sono state istituite 3 borse di studio per giovani laureati che abbiano discusso una tesi di laurea o di laurea magistrale su un tema di Diritto dell’Unione europea.  


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti