A Marconi parte la raccolta differenziata dei rifiuti

Carla Boto, (PD Circolo Marconi): "la proposta dall’Ama 'Butta Bene Vivi Meglio' porterà disagi che penalizzeranno i cittadini del quartiere"
di Francesca Romana Antonini - 14 Luglio 2010

“Gentilissima redazione Abitarearoma.net” inizia così il comunicato stampa inviatoci da Carla Boto, coordinatore de PD Circolo Marconi a via Eugenio Barsanti 25, per parlare dell’argomento sulla sperimentazione della raccolta differenziata nel quartiere Marconi, XV Municipio di Roma.

“Butta Bene Vivi Meglio” è il nome dato al nuovo servizio di raccolta differenziata proposto dall’Ama e dal Comune di Roma che oltre alla raccolta differenziata di materiali riciclabili come carta, vetro, plastica e metallo, introduce la nuova raccolta degli scarti alimentari e organici.
Tale proposta verrà illustrata in un incontro pubblico con i residenti del municipio XV mercoledì 14 luglio alle ore 18.00 nel Salone S. Francesco – Parrocchia Gesu Divino Lavoratore in via Oderisi da Gubbio, 16.

E su questa nuova sperimentazione Carla Boto, evidenzia alcuni punti che ha chiesto alla redazione di mettere in evidenza, qui riportati:

Cosa sta avvenendo
“Il quartiere Marconi sarà oggetto della sperimentazione dell’AMA (azienda che si occupa dei rifiuti) in materia di raccolta differenziata. In questi giorni gli abitanti di Marconi stanno ricevendo una lettera – firmata dal Presidente dell’AMA e dall’Assessore all’Ambiente del Comune di Roma – in cui si preannuncia l’operazione (vedi allegato 01).
Noi non siamo contrari alla raccolta differenziata ma la modalità decisa dall’AMA e dal Comune di Roma (ricordiamo che su questo tema il Municipio non ha responsabilità di gestione e di informazione)porterà disagi che penalizzeranno i cittadini di Marconi e soprattutto le fasce più deboli (anziani, persone con problemi di deambulazione, ecc)”.

Quali disagi
“Leggendo bene la lettera emergono i seguenti disagi:
1. i cassonetti grigi (rifiuti alimentari ed organici e materiale non riciclabile) spariranno e rimarranno solo quelli per il vetro e la carta/cartone
2. i sacchetti dei rifiuti organici e del materiale non riciclabile dovranno essere portati da ognuno di noi presso alcuni punti di raccolta.
3. conoscere questi punti di raccolta è impossibile per chi ha ricevuto solo la lettera.
4. solo a certi orari potremo buttare i sacchetti
5. il kit iniziale di sacchetti sarà gratuito. E poi?
6. tutta questa operazione sta nascendo a Marconi in piena estate ed il rischio reale è che ci sia una diffusa disinformazione, si che al rientro i cittadini di Marconi si troveranno con le regole cambiate, i cassonetti spariti e possiamo già immaginare dove finiranno i sacchetti”.

Cosa proponiamo
“Noi proponiamo invece di organizzare punti di raccolta condominiali e/o aumentare sensibilmente i punti di raccolta previsti ampliandone le fasce orarie, e soprattutto pagare la tariffa dei rifiuti solo ed esclusivamente sulla base dei rifiuti prodotti.
Questa è la raccolta differenziata che tutela l’ambiente ed aiuta i cittadini senza penalizzarli”.

Quale informazione
“Parlando con alcuni cittadini di Marconi ci siamo accorti di quanta disinformazione ci sia. Molti cittadini credono che si tratterà di un porta a porta.Non è assolutamente così!
Per ultimo, solo in alcuni condomini (perché solo in alcuni?) sono state affisse delle locandine che avvisano di una assemblea di "informazione", organizzata dall’AMA, che si terrà mercoledì 14 luglio presso la parrocchia del Gesù Divin Lavoratore, alle ore 18 (vedi allegato 03)
E’ bene partecipare per ascoltare e valutare l’informazione fornita e soprattutto per rappresentare e raccogliere ogni perplessità, eccezione e proposta utile a ripensare insieme modi, forme e tempi della sperimentazione.”

Per maggiori informazioni:
www.amaroma.it o contattare il Numero Verde AMA 800 867 035, attivo dal lunedì al giovedì , dalle ore 08.00 alle ore 17.00, e il venerdì dalle ore 08.00 alle ore 14.00
PD Circolo Marconi, Roma 15. Via Eugenio Barsanti, 25 – 00146 ROMA tel. 06 55 78 275 fax 06 98 38 02 48


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti