A rischio chiusura il canile di Ponte Marconi

A causa del mancato pagamento da parte di Roma Capitale delle fatture per il servizio di gestione
Enzo Luciani - 21 Febbraio 2013
“Due mesi fa si denunciava il mancato pagamento da parte di Roma Capitale delle fatture per il servizio di gestione del Canile comunale di Ponte Marconi, affidato all’Associazione L’Impronta, oggi siamo nella stessa situazione se non peggio.  – dichiara Andrea Catarci (SEL), Presidente del Municipio Roma XI.    "Pur avendo dato mandato – spiega il minisindaco – ai pagamenti delle fatture di settembre, ottobre, novembre e dicembre 2012, per un totale di 80.000 euro, all’Associazione L’Impronta non è arrivato nulla. Il motivo è che non si da esecutività ai mandati di pagamento e gli stipendi degli operatori non possono più essere pagati, come i fornitori dell’associazione, che risulta essere in difficoltà anche nei confronti degli obblighi contributivi.”   “Sulla intera vicenda, poi, c’è da far emergere come il servizio vada avanti in affidamenti temporanei, mese per mese, da oltre tre anni (dicembre 2009) in attesa di un bando di gara che viene ripetutamente annunciato ma mai messo a punto dagli uffici dell’Assessorato all’Ambiente. Non solo. La struttura che può ospitare 200 cani ne conta 150, mentre in altri canili comunali si vive una situazione di sovraffollamento e i cani in “esubero” vengono dirottati altrove, pagando ingenti somme a strutture private, anziché essere allocati all’ex cinodromo.”   “Il Sindaco Alemanno e la neo Assessora Barbara Barbuscia intendono intervenire o vogliono far chiudere una struttura comunale?” 

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti