Sport  

A Roma arriva la Formula E

Sabato 1 dicembre 2012 si discute in Campidoglio la proposta della gara automobilistica ecologica
di Emiliano Germani - 30 Novembre 2012

Bolidi da 220 km/h che sfrecciano senza far rumore e senza inquinare all’ombra del Colosseo. La scena di un film futuristico ambientato nella Capitale? No, piuttosto l’idea di quello che si potrà vedere a Roma fra un paio d’anni, quando la Città eterna dovrebbe diventare la prima metropoli europea ad ospitare un campionato di Formula E, una nuova tipologia di gara automobilistica in cui si sfidano supercar dal motore elettrico.

Una tappa fondamentale per lo sviluppo del progetto è prevista sabato 1 dicembre 2012  in Campidoglio, con l’incontro tra il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e Alejandro Agag, patron della Formula E a livello internazionale. I dettagli dell’operazione “Formula E a Roma” sono ancora da definire, anche se ci sono alcune anticipazioni. Nel 2014, quando si terrà la prima gara, dovrebbero scendere in pista 10 monoposto futuristiche, con 20 piloti. Questo perché le monoposto con batteria elettrica hanno un’autonomia limitata e, non potendo essere ricaricate velocemente, durante l’unico pit stop della gara vengono direttamente sostituite, pilota incluso.

Per quanto riguarda il circuito, si pensa di sfruttare le ampie strade dell’Eur, ma si accarezza anche l’idea di un GP nel panorama mozzafiato dei Fori romani a far da sfondo. Non a caso, la Formula E ha scelto Roma proprio per trovare uno scenario ideale in cui promuovere l’attenzione per le auto elettriche, che puntano ad essere il futuro del trasporto sostenibile.

Quello della gara automobilistica a Roma è un vecchio “pallino” di Alemanno, che aveva pensato di allestire un autodromo urbano all’Eur per ospitare il Gran Premio di Formula 1. Un sogno abbandonato per le paure e le critiche legate all’impatto ambientale della manifestazione automobilistica, che effettivamente comporta una certa dose di inquinamento atmosferico e acustico, potenzialmente dannosi anche per i tanti monumenti romani. Il GP di Formula E, invece, è l’uovo di Colombo: zero emissioni di smog e pochissimo rumore.

I curiosi potranno vedere sabato mattina un prototipo di auto Formula E in azione nella zona del Circo Massimo. Chi volesse saperne di più, può inoltre consultare il sito http://www.formulaeholdings.com, dedicato alla nuova tipologia di Gran Premio.
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti