Sport  

Acea Maratona di Roma e Gran Fondo Campagnolo: i due grandi eventi si uniscono per far vincere Roma

Conferenza stampa di presentazione il 12 febbraio 2013 al Kolbe Hotel Roma di via San Teodoro 44
di Aldo Zaino - 6 Febbraio 2013

Per la prima volta i due maggiori eventi sportivi della Capitale si uniscono per creare una sinergia importante che ha come denominatore comune la promozione della pratica sportiva e l’incremento dei flussi turistici a Roma. Acea Maratona di Roma e Gran Fondo Campagnolo Roma stanno già lavorando per realizzare un progetto ambizioso e innovativo che abbina due delle discipline più praticate dagli amatori: podismo e ciclismo. Il tutto nello splendido scenario della Città Eterna.

Nasce così nel 2013 un gemellaggio tra le due organizzazioni che mettono a disposizione la propria professionalità per gli amatori di tutto il mondo che vogliono provare l’esperienza di correre e pedalare, dando vita ad un “duathlon” a distanza affascinante che, oggi, non ha eguali nel mondo, anche per il contesto in cui si svolge.

Chi accetterà la sfida potrà contare su servizi di eccellenza e uno sconto del 15% all’atto dell’iscrizione alle due prove. Unico requisito richiesto, è l’iscrizione a entrambe le gare. Il “duathlon” prevedrà classifiche e, quindi, anche premi speciali riservati agli arditi che si cimenteranno nelle due prove. Questa è solo una delle tante iniziative previste dal gemellaggio tra i due eventi di massa tra i più partecipati d’Europa.
 
I dettagli dell’accordo saranno presentati nell’ambito della conferenza stampa congiunta che si terrà al Kolbe Hotel Roma di via di San Teodoro 44 (www.kolbehotelrome.com/Ubicazione-hotel-roma.htm) il 12 febbraio, alle 11, alla presenza del presidente della Maratona di Roma, Enrico Castrucci, e del presidente della Gran Fondo Campagnolo Roma, Gianluca Santilli.
 
Sono stati invitati a partecipare il Delegato alle Politiche dello Sport di Roma Capitale, On. Alessandro Cochi, il presidente della FCI, Renato Di Rocco, il presidente della FIDAL, Alfio Giomi.
 
 
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti