Acqua, Figliomeni (FDI): “Intervenire su perdite idriche per evitare voragini”

Redazione - 1 ottobre 2018

“Abbiamo presentato numerosi atti in Campidoglio per chiedere di affrontare seriamente la questione delle perdite idriche che, se da un lato fanno diminuire una risorsa fondamentale come l’acqua, dall’altro creano un effetto dilavamento del sottosuolo causando avvallamenti e spesso voragini. In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, celebrata tempo fa, l’Istat ha fornito una serie di dati e statistiche sullo stato delle risorse idriche consegnando alle Istituzioni una drammatica fotografia sulla situazione dei consumi idrici e, soprattutto, sulla dispersione di acqua che a Roma, sui quasi seimila chilometri di tubature e condutture che si snodano sotto la città, vede ancora altissime perdite che si attestano intorno al 40%. Le dispersioni nel sottosuolo, derivanti sia dagli impianti di adduzione che da quelli fognari, determinano dei progressivi fenomeni di deterioramento, erosione e dilavamento che possono originare cavità nel sottosuolo e causare processi di crollo delle parti soprastanti le tubature ammalorate con formazione di voragini. Visto l’alto rischio di fragilità del territorio romano, come Fratelli d’Italia abbiamo raccolto nuovamente le segnalazioni e l’allarme lanciato dall’Autorità di Bacino, dall’Ispra e da Italia Nostra ed a giorni presenteremo una ulteriore mozione in Assemblea Capitolina per sollecitare una tempestiva attività di ricerca e riparazione delle perdite e degli impianti al fine di contenere le dispersioni di acqua ed evitare pericoli. Chiederemo, altresì, alla Giunta Raggi, che certamente non brilla nemmeno nella necessaria attività di programmazione, di dare adeguate risposte in questo delicato settore assumendo altri geologi che sono necessari nella fondamentale attività di prevenzione”.

Lo dichiara in una nota Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia in Assemblea Capitolina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti