Aggressione squadrista al parco di Aguzzano

Pd Roma: "nuova grave e intollerabile aggressione"
Enzo Luciani - 11 Settembre 2012

Un’aggressione squadrista al parco di Aguzzano. E’ quanto denunciato da alcuni giovani del IV municipio che raccontano di aver subito un’aggressione la scorsa notte da parte di un gruppo di una« ventina di neofascisti» dopo una festa. «Verso le due e mezzo del mattino – si legge nella nota – a festa ormai finita una ventina di neofascisti appartenenti aCasaPound e Blocco Studentesco hanno aggredito i partecipanti alla festa con caschi e bastoni». Quattro ragazzi sono stati soccorsi in ospedale con lesioni alla testa e in altre parti del corpo e molti altri sono rimasti contusi».
 

Dal canto suo Casa Pound respinge le accuse. «CasaPound Italia e il Blocco Studentesco sono totalmente estranei alla presunta aggressione avvenuta questa notte in zona Talenti a Roma, durante una festa svolta al parco di Aguzzano» si legge in un comunicato del movimento di estrema destra. «Chi vuole tirarci in mezzo a queste vicende lo fa con il solo intento di gettare discredito sul nostro movimento e tentare di negarci l’agibilità politica in un anno, quello delle elezioni amministrative, di vitale importanza per la politica della città di Roma».

Rabbia per l’accaduto e solidarietà ai ragazzi aggrediti da parte del Pd Roma."L’aggressione squadrista avvenuta questa notte è l’ennesimo atto di violenza gratuita cui siamo costretti ad assistere" è quanto dichiarano Marco Miccoli, segretario del Pd Roma e Paolo Marchionne, capogruppo del IV Municipio. "Specie nel quadrante nord est della Capitale l’aggressione subita dagli studenti questa notte al parco di Aguzzano rientra in una triste sequenza di aggressioni e intimidazioni a sfondo politico. E’ intollerabile che gruppi organizzati con mazze e catene vogliano tentare di ristabilire limiti invalicabili nei quartieri della città, arrivando a picchiare dei ragazzi riuniti per una festa, come accadeva negli anni ’70 e ’80. Vogliamo ribadire il nostro impegno costante per garantire la piena agibilità democratica del territorio di Roma. Purtroppo riteniamo che questo sia il frutto di quattro anni di amministrazione Alemanno, al riparo della quale troppo spesso gli estremisti di destra si sono sentiti protetti e liberi di aggredire ragazze e ragazzi semplicemente per il loro impegno nelle scuole o nelle università delle città, Esprimiamo piena solidarietà e vicinanza alle vittime di questa ennesima grave e intollerabile aggressione".

“La squadraccia che ha colpito ieri sera nel parco di Aguzzano – afferma Fabio Nobile, segretario romano del Pdci/FdS – ha mandato all’ospedale quattro liceali disarmati. E’ arrivato il momento di dire basta e di liberare Roma dai gruppi neofascisti che da anni usano la violenza fisica e l’odio politico per conquistare nuovi territori. Oggi non possono più bastare le parole di solidarietà del sindaco Alemanno e di tutti quegli esponenti politici che per anni hanno legittimato le organizzazioni di estrema destra della Capitale, concedendo spazi e patrocini istituzionali. Il Campidoglio e il Prefetto devono fare una sola cosa: sgomberare tutti gli spazi gestiti dai nuovi camerati, prima che sia troppo tardi. Tutte le organizzazioni neofasciste devono essere sciolte perché incompatibili con la Costituzione Italiana e con i valori fondanti della Repubblica nata dalla Resistenza antifascista”.

Ma la violenza di ieri ha un precedente. Alcuni dei ragazzi aggrediti – rende noto Paolo Emilio Marchionne capogruppo del PD in IV – furono già colpiti dalla violenza fascista un paio di anni fa ;questo municipio sta diventando teatro di scorribande a quasi un annodall’aggressione che ci vide coinvolti. Auspichiamo una fermacondanna da parte delle istituzioni capitoline e da tutte le forze politiche democratiche nei confronti di atti così cruenti che impediscono l’agibilità democratica del territorio romano e lo svolgimento di una sana attività politica.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti