Agguato a Torrevecchia

E' il terzo episodio criminale in un mese
Enzo Luciani - 28 Luglio 2011

Roma è ancora teatro di episodi criminali. L’ultimo, esattamente il terzo in un mese, è avvenuto a Torrevecchia e per violenza non è differente dagli altri. La vittima Simone Colaneri, un pregiudicato romano, è stato freddato in pieno giorno, in via Pietro Bembo con una raffica di proiettili calibro 12. Colaneri, arrivato già in fin di vita all’ospedale San Filippo Neri, è morto dissanguato per la ferita a un’arteria dell’inguine. Senbrerebbe che all’origine dell’agguato ci sia una lite avvenuta il giorno precedente in una pizzeria non distante dalla zona dell’agguato.

A Roma – dichiara ill capogruppo del PD in Campidoglio Umberto Marroni l’emergenza criminalità ha superato i confini cittadini e si configura come problema nazionale. Ventidue omicidi nel 2011 sono molti. Ben oltre quel limite fisiologico che caratterizza le grandi città. Gli eventi criminali collegati alla criminalità organizzata si sono moltiplicati in modo inquietante con vere e proprie esecuzioni eseguite in pieno giorno nelle vie di diversi quartieri romani. Siamo ad un record poco invidiabile per Roma. Il Sindaco ha sbagliato a sottovalutare il problema criminalità per coprire una promessa elettorale non mantenuta. Oggi drammaticamente ci troviamo di fronte ad un grave minaccia per la capitale che mette a repentaglio anche il tessuto economico e civile della città.”
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti