Al via il concorso ippico Municipiadi 2012

Giovedì primo novembre, a partire dalle 10 del mattino
Enzo Luciani - 29 Ottobre 2012
Il Centro Equestre di Fioranello si trasforma per un giorno in una vera e propria palestra a cielo aperto per tutti gli appassionati dell’equitazione. Giovedì I novembre, a partire dalle 10 del mattino, la struttura  in via di Fioranello 139 ospiterà la prima edizione del concorso ippico Municipiadi 2012, promosso dalla presidenza del Municipio XII e dal Comitato Regionale FISE Lazio, con la collaborazione delle commissioni municipali alla Scuola e allo Sport, presiedute rispettivamente da Gino Alleori e da Pietrangelo Massaro. Una giornata che sarà anche e soprattutto un’occasione di avvicinamento al mondo del cavallo e di contatto con la natura per tutti i partecipanti.   Oltre 100 esemplari in gara, tra pony e cavalli, in un percorso a ostacoli immerso nel verde, dimostrazioni dei diversi tipi di monta e di andatura del cavallo, e momenti particolarmente suggestivi per i più piccoli con il “battesimo della sella”, che  offrirà per la prima volta l’emozione di salire  su un pony.   “La gara equestre, che vedrà la partecipazione di bambini e ragazzi provenienti dalle scuole elementari e medie e che ha già registrato 100 iscrizioni – spiega il presidente del Municipio XII Pasquale Calzetta – sarà il primo di una serie di appuntamenti che si svolgeranno nell’ambito delle Municipiadi 2012, manifestazione sportiva a livello dilettantistico indirizzata a tutti gli aspiranti atleti del territorio con il coinvolgimento attivo degli istituti scolastici, con cui il municipio intende offrire un’occasione per vivere e riscoprire insieme anche le discipline cosiddette minori: dall’atletica al tennis, dalla danza al volley, dal basket al karate, fino allo skate board. Una iniziativa che si svilupperà nei prossimi mesi con diversi incontri nel nostro territorio, all’interno di un programma di promozione e valorizzazione dello sport all’insegna dei valori del fair play,  per vivere gli appuntamenti sportivi come occasioni di divertimento e di aggregazione, nel rispetto dell

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti