Al via la raccolta degli scarti alimentari nel XVII Municipio

Benvenuti: “Il nuovo progetto coniuga più decoro e maggiori percentuali di differenziata”
Comunicato AMA - 3 Ottobre 2011

E’ partita questa mattina, 3 ottobre 2011, la raccolta differenziata mirata degli scarti alimentari e organici in XVII Municipio, che coinvolge 32.975 utenze domestiche e 7.752 utenze commerciali raggiungendo complessivamente circa 99mila abitanti “equivalenti” (oltre ai residenti bisogna aggiungere i numerosi lavoratori presenti), che vanno a sommarsi ai 420mila già interessati da sistemi “dedicati” (raccolta duale o “porta a porta” spinto). Il servizio prevede che, al tradizionale modello tramite cassonetti stradali, si affianchi la raccolta differenziata degli scarti alimentari e organici attraverso punti fissi di raccolta. Per ottimizzare il sistema, verranno man mano ridotti i cassonetti verdi/grigi, che rimangono a disposizione esclusivamente per i materiali “minuti” non riciclabili, e potenziate le batterie di cassonetti bianchi e blu.

Per il presidente di Ama, Piergiorgio Benvenuti, “Il modello adottato è in grado di coniugare più decoro urbano e maggiori percentuali di raccolta differenziata. Le utenze domestiche coinvolte – spiega Benvenuti – hanno ricevuto gratuitamente l’apposito kit di avvio del servizio, costituito da una biopattumiera areata con i relativi sacchetti, il materiale informativo e il calendario di raccolta. Ai cittadini non presenti in casa al momento della consegna è stato lasciato un avviso con cui poter ritirare i materiali presso la sede Ama di zona. Da questa mattina è stata quindi attivata una fitta rete di punti di raccolta fissi, presidiati da personale Ama, all’avvio della quale ho voluto partecipare personalmente. Presso i punti di raccolta è possibile consegnare in modo differenziato, sette giorni su sette in strade e orari prestabiliti, gli scarti alimentari e organici precedentemente separati in casa. Le postazioni di raccolta Ama per i rifiuti organici, tra mattina e sera, sono complessivamente 64: 46 attive ogni mattina, dalle 6.30 alle 11.30, e 18 ogni sera dalle 21 alle 2. Queste ultime sono dedicate in particolar modo ad utenze commerciali come attività di ristoro, bar e ristoranti, ma sono fruibili anche da tutti i residenti. In tal modo, i cittadini possono conferire i rifiuti organici per 10 ore al giorno. Si tratta – prosegue il presidente Piergiorgio Benvenuti – di un impegno straordinario per Ama e costituisce un caso unico tra le grandi città italiane. Per venire incontro alle esigenze dei cittadini, i punti di raccolta sono posizionati a una distanza media di 150 metri da ogni abitazione. I rifiuti organici raccolti vengono poi trasferiti presso l’impianto di compostaggio Ama di Maccarese per essere trasformati, dopo un particolare procedimento biologico, in compost, un ammendante utilizzato in agricoltura. Come servizio aggiuntivo, nei punti di raccolta fissi i cittadini potranno conferire anche le pile esauste, rifiuti speciali che richiedono particolari procedure di smaltimento”.

L’Assessore all’ambiente di Roma Capitale, Marco Visconti, sottolinea come "L’impegno dell’Amministrazione e di Ama per aumentare le quote di differenziata, è davvero significativo: ogni punto percentuale di incremento della raccolta differenziata, infatti, corrisponde a circa 18 mila tonnellate di materiale. Ad oggi, avviamo a riciclo 403mila tonnellate di rifiuti, pari all’intera raccolta differenziata di Genova, Napoli e Perugia. Non solo: Roma si conferma la più virtuosa delle città laziali, producendo il 71% della raccolta differenziata dell’intera Regione, a fronte di una produzione totale di rifiuti che incide, invece, sul dato complessivo regionale per il 52%. Con l’avvio della raccolta degli scarti organici a Prati e successivamente in III municipio, si prevede di arrivare a coinvolgere entro fine anno circa 700 mila cittadini, raggiungendo la quota del 25%, con un incremento delle varie frazioni di differenziata pari a circa 40mila tonnellate."

“Differenziare i rifiuti è un dovere civico che deve impegnare amministratori e cittadini affinché, insieme al gestore del servizio, si arrivi al più presto alla conclusione del ciclo dei rifiuti – aggiunge la Presidente del XVII Municipio Antonella De Giusti -. Accogliendo favorevolmente i nuovi servizi per la raccolta dell’umido, i cittadini del XVII municipio hanno dimostrato grande senso di responsabilità: dopo il primo periodo di avvio, ci aspettiamo, dunque, di ottenere buoni risultati sia in termini percentuali che in termini di qualità della raccolta. Il buon governo del territorio si misura anche dal coraggio di avviare progetti ambiziosi che, come questo, comportano un cambiamento nelle abitudini."

“Con l’estensione del sistema duale all’intero XVII municipio e, nei prossimi giorni, anche al III municipio, l’Amministrazione comunale e Ama dimostrano di credere fortemente nella raccolta differenziata – sottolinea infine il Presidente della Commissione Ambiente di Roma Capitale, Andrea De Priamo – L’esperienza maturata in questi tre anni ha permesso, infatti, di migliorare sensibilmente il servizio offrendo alla città standard di pulizia e decoro sempre più elevati.”

 

I cassonetti bianchi, blu e grigi.

La raccolta delle restanti tipologie di rifiuti continua ad essere effettuata attraverso i tradizionali cassonetti stradali: bianchi per carta e cartone; blu per contenitori in vetro, plastica e metallo e grigi esclusivamente per quei materiali “minuti” che non possono essere riciclati. La presenza sul territorio dei contenitori per l’indifferenziata (utilizzati in precedenza anche per il conferimento dell’organico) verrà man mano ridotta di circa il 40% rispetto al numero attuale, in virtù della capillare presenza sul territorio delle postazioni Ama riservate alla raccolta degli scarti alimentari. Così, i cassonetti per i rifiuti indifferenziati passeranno da 1124 a 646. Si sta inoltre concludendo il potenziamento delle postazioni riservate ai cassonetti blu e bianchi in modo da agevolare ulteriormente i cittadini nella differenziazione dei rifiuti. I cassonetti bianchi passeranno da 400 a 703 mentre quelli blu saranno incrementati da 396 a 639. In concomitanza con l’avvio del nuovo servizio, prosegue poi il piano di sostituzione/rinnovamento di tutto il parco cassonetti nell’area con il posizionamento dei nuovi contenitori più funzionali e resistenti rispetto agli attuali.

Adotta Abitare A

Servizi mirati per utenze non domestiche

Esclusivamente per le utenze non domestiche, AMA effettua la raccolta porta a porta dei materiali non riciclabili. Inoltre bar, tavole calde, ristoranti, ecc., non raggiunti ancora da un servizio dedicato, potranno richiedere tramite il Numero Verde AMA (800867035) l’attivazione della raccolta porta a porta anche degli scarti alimentari organici e dei contenitori in vetro, plastica e metalli. Tutte le utenze non domestiche che producono grandi quantitativi di imballaggi in cartone, infine, potranno anche richiedere al Numero Verde AMA il servizio di ritiro in prossimità dell’esercizio.

La campagna informativa

Per coinvolgere e accompagnare i residenti nei cambiamenti di abitudine che questo nuovo modo di gestire i rifiuti comporta, Ama ha messo in campo una serie di strumenti informativi. Nel mese di luglio è stato istituito un punto informativo presso la sede del Municipio (Circonvallazione Trionfale 19). Altri info-point, durante l’estate, sono stati allestiti all’interno delle principali manifestazioni ricreative e culturali di quartiere. Nei centri estivi per giovani e anziani si sono svolti corsi sulla raccolta differenziata. Dal 29 agosto, inoltre, sono stati attivati punti informativi su strada, rimasti in funzione fino al 1° ottobre. In questi gazebo Ama, fino al 24 settembre, i cittadini hanno anche avuto la possibilità di partecipare a un casting per diventare testimonial del nuovo sistema di raccolta. Dal 10 ottobre, scatterà infatti una campagna pubblicitaria su manifesti, stampa locale e web che utilizzerà proprio i volti dei cittadini per promuovere la raccolta differenziata dei rifiuti e il decoro.

Nella sezione “I servizi nel tuo quartiere” del sito www.amaroma.it sono infine on-line le modalità e il funzionamento del nuovo servizio.

Foto 1 il presidente dell’Ama Benvenuti il 3 ottobre a piazza Mazzini – Foto 2 un cassonetto per la raccolta degli scarti alimentari


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti