Alemanno presente all’inaugurazione del forum PA 2009

“La produttività dei dipendenti deve essere modernizzata ed incentivata”
di Federica Nalli - 11 Maggio 2009

"Noi siamo il più grande ente locale in Italia e dobbiamo partecipare allo sforzo di modernizzazione innovazione della pubblica amministrazione, soprattutto nella valorizzazione del merito, fortemente rilanciata dal governo Berlusconi. Abbiamo 70.000 dipendenti e sono convinto che se riusciamo a incentivarli nel modo giusto, sono perfettamente in grado di dare tutte le risposte che i due milioni e 800.000 cittadini di Roma stanno attendendo. Dobbiamo mettere insieme gli interessi dei lavoratori e quelli degli utenti". È quanto ha dichiarato il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, in occasione dell’inaugurazione del "Forum Pa 2009" alla Fiera di Roma.

Le priorità individuate da Alemanno consistono nell’avere dei contratti che incentivino al meglio la produttività e tecnologie che garantiscano la massima trasparenza.

“Dobbiamo avere la tracciabilità assoluta dei documenti e di tutte le pratiche in modo che il cittadino possa avere risposte ai suoi problemi.
L’obiettivo sicurezza è un altro elemento che deve stare dentro a questa realtà: possiamo farlo con sistemi informativi che ci permettano di aumentare il controllo sul territorio e la trasparenza per avere legalità sia dentro la Pa, sia dentro la città".

A tagliare il nastro inaugurale per la ventesima edizione del forum, è stato il ministro della Pubblica amministrazione e innovazione, Renato Brunetta, alla presenza del presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, dell’assessore comunale alle Politiche culturali, Umberto Croppi e del presidente della Fiera di Roma, Roberto Bosi.
Dopo le celebrazioni inaugurali, il Sindaco ha visitato nel padiglione 9 della Fiera, gli stand della Regione Lazio, del Comune di Roma, di Unioncamere, del ministero dello Sviluppo economico e di quello dell’Ambiente e poi, nel padiglione 8, accompagnato dalla moglie isabella Rauti e dal ministro Brunetta, quello della presidenza del Consiglio dei ministri.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti