Alfonsi-Talamanca: “Tagli inaccettabili al bilancio dei Municipi”

Redazione - 13 Gennaio 2021

“Roma soffre. Stiamo affrontando una sfida senza precedenti, sul piano sanitario ma anche sociale, educativo, economico. I tagli ferali effettuati dal Campidoglio sui fondi destinati al bilancio dei municipi hanno investito violentemente i nostri servizi fondamentali, prima fra tutti l’assistenza alle persone e famiglie fragili: meno 187mila euro per assistenza alle persone con disabilità, meno 291mila per assistenza alle persone anziane, meno 155mila euro per contributi alle famiglie con fragilità. Sono stati ridotti anche i fondi per la manutenzione edilizia e stradale, per i servizi socio-educativi, fino a quelli per la manutenzione del verde, inopinatamente azzerati. Il 4 gennaio abbiamo incontrato l’Assessore Lemmetti, che ha espresso l’impegno a ripristinare le dotazioni finanziarie dei Municipi in sede di successiva variazione di bilancio, non appena arriveranno i “ristori” governativi.”

Così la Presidente del Municipio Roma I Centro, Sabrina Alfonsi, e l’Assessore al Bilancio del Municipio Roma I Centro, Giovanni Figà Talamanca.

“Ci è stato – prosegue la nota – chiesto di collaborare, individuando per ora  le spese urgenti del primo trimestre in attesa dei Ristori del Governo. Lo abbiamo fatto. Per fronteggiare l’emergenza, abbiamo fatto un’accurata ricognizione delle voci di spesa e individuato le urgenze per le immediate necessità: 195mila euro di spese non procrastinabili che confidiamo non sia difficile recuperare nelle pieghe del bilancio capitolino, da prevedere in sede di emendamento di Giunta. I municipi operano in prima linea nell’assicurare alla cittadinanza servizi essenziali ed è davvero grave far pesare sui fondi municipali i tagli richiesti dalla quadratura del bilancio. Chiediamo di confermare formalmente l’impegno del Campidoglio a riallocare nei bilanci municipali le risorse corrispondenti ai ristori governativi, ripristinando le previsioni originarie quanto ai fondi liberi per i servizi sociali, e assegnando come è consueto ulteriori risorse vincolate per le manutenzioni stradali ed edilizie. Non possiamo permettere che la nostra città venga lacerata ulteriormente da tagli inaccettabili, che colpiscono la vita, il quotidiano di tutte e tutti”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti