Alla conquista dell’Infinito – Caffè, zucchero e cinismo – Folle idea – Se un imprenditore paga un atleta 600 mila dollari a partita – Le due facce della lomboartrosi

I Fatti e Misfatti di settembre 2011 di Mario Relandini
Enzo Luciani - 27 Settembre 2011

Alla conquista dell’Infinito

"Sempre caro mi fu quest’ermo colle" ha scritto nel suo "L’Infinito", nel 1819, il poeta Giacomo Leopardi".

Oggi, quasi duecento anni dopo, quell’ermo colle di Recanati potrebbe diventare ancora più caro, ma in altro senso e per animi tutt’altro che sensibili e poetici, ove passasse un progetto di urbanizzazione che, scavalcando salvaguardie ambientali e storiche, arriverebbe perfino a prevedere qualche agriturismo, qualche "country house", qualche albergo e qualche orrido palazzone. Imbarbarendo vergognosamente, così, l’orizzonte più poetico di Recanati. Cancellando "L’infinito" di Giacomo Leopardi.

Caffè, zucchero e cinismo

"Una donna di Torino – hanno riportato le cronache – si è sparata, uccidendosi, nel bagno di un bar".

Ma, aumentando sempre più – purtroppo – il numero dei suicidi, dov’è la notizia? La notizia è che i clienti del bar hanno tranquillamente continuato a sorseggiare il loro caffè e a leggere il loro giornale e che la proprietaria del locale, quando i soccorritori hanno dovuto sfondare la porta del bagno chiusa dall’interno, si è fortemente risentita per il danno arrecatole. Ma oggi, ormai, anche tutto ciò, forse, non fa più notizia.

Folle idea

"Per risolvere alla radice il problema dell’evasione fiscale – ha lanciato l’idea la Presidente degli industriali, Emma Marcegaglia – occorrerebbe tassare i prelievi bancari sopra i 500 euro".

Adotta Abitare A

La reazione dei grandi evasori fiscali? "Uffa – hanno ovviamente sbuffato – ora, invece di andare a prelevare migliaia di euro in una sola volta, saremmo costretti a prelevare 500 euro ogni giorno". E addio idea di Emma. Folle, folle idea…

Se un imprenditore paga un atleta 600 mila dollari a partita...

"Claudio Sabatini, presidente della "Canadian Solar Virtus" di pallacanestro – come si legge in una sua offerta ufficiale fatta pervenire all’asso americano Bryant – è pronto a sborsare per lui, e per i soli incontri casalinghi della squadra fino al 13 novembre, circa 600 mila dollari netti a partita".

Claudio Sabatini è un noto "top imprenditore". E, dunque, due domande. La prima: è fra quanti hanno imprecato contro la lieve supertassa che dovrebbe aiutare, seppure molto parzialmente, l’economia del Paese? La seconda: l’Agenzia delle entrate ha mai controllato la sua situazione patrimoniale e le sue denunce Irpef? Mica per niente: solo per tranquillizzare quanti, pur non essendo imprenditori miliardari, pagano tasse per loro non da poco. E non possono permettersi non solo un giocatore di pallacanestro per due mesi miliardari, ma – ad esempio – neppure un’ora di maestra d’asilo per i loro figli.

Le due facce della lomboartrosi

"Il giudice per le indagini preliminari di Vicenza Cecilia Carreri – si è saputo – tre anni fa aveva presentato certificati medici che attestavano una sua "lomboartrosi spiccata" e si era assentata dal suo ufficio. Era poi venuto alla luce che la dottoressa Carreri, con la sua "lomboartrosi spiccata", era andata a veleggiare, dall’Isola di Wight al nord della Francia, a bordo del suo 60 piedi e aveva addirittura partecipato ad una regata".

Che cosa è accaduto, quando la vicenda è divenuta di dominio pubblico, alla dottoressa Carreri? L’inchiesta penale, apertasi con una ipotesi di falso e di truffa, si è conclusa con una archiviazione. L’inchiesta della Corte dei conti, invece, si è conclusa con una condanna, ma con una semplice condanna per colpa grave e con un ancor più semplice risarcimento di 6.714 euro (somma leggermente superiore al suo stipendio mensile). A ulteriore sconfortante testimonianza che la legge continua a non essere uguale per tutti. Oppure, come sentenzia un noto detto popolare, che "i cani non si mordono tra loro". Con tutto il rispetto, per carità, e in senso naturalmente figurato.
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti