Alzheimer, Figliomeni (FDI): “Sostegno maggiore per i malati e le famiglie”

Redazione - 5 Marzo 2019

“Il declino progressivo delle facoltà intellettive è quanto avviene nei malati di Alzheimer, una patologia neurodegenerativa, progressiva ed irreversibile, che colpisce il cervello. Il suo palesarsi è spesso subdolo ed ingannevole, e il suo progredire porta la persona ad avere difficoltà nello svolgere le normali funzioni quotidiane, dimenticando facilmente eventi e nomi di persone, sviluppando difficoltà di linguaggio e mostrando disturbi comportamentali. In Italia si contano circa 600mila persone affette da questa malattia, che rappresenta la più comune forma di demenza, e soltanto a Roma secondo alcune stime della Regione Lazio sono circa 14.600.

“Nella nostra città si rileva una crescente diffusione di questa malattia, con il conseguente bisogno di cure di alta specializzazione, che vede le famiglie farsi carico di un grande impegno sul fronte dell’assistenza, in quanto le prestazioni rivolte a questa malattia da parte delle istituzioni sono del tutto insufficienti, al punto che si sono ridotte nel corso del tempo. Su richiesta di alcuni cittadini ed associazioni che si trovano a convivere con componenti della loro famiglia affetti da questa patologia, stiamo predisponendo come Fratelli d’Italia una mozione volta a fornire una maggiore assistenza ai malati di Alzheimer, chiedendo al Sindaco e alla Giunta di attivarsi presso la Regione Lazio e il Ministero della Salute, al fine di prevedere cure e assistenza più adeguate per i malati di questa patologia irreversibile, stanziando a tale riguardo maggiori risorse in bilancio; oltre al fatto di attivarsi presso gli uffici competenti affinché provvedano ad ampliare le possibilità per i malati di Alzheimer di accedere ai centri diurni, usufruendo di una maggiore assistenza domiciliare in modo da far fronte in maniera significativa ai bisogni delle persone colpite da questa malattia”.

Lo dichiara Francesco Figliomeni, vice presidente dell’Assemblea Capitolina e responsabile nazionale di Fratelli d’Italia per le Politiche Sociali.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti