Ama: 15 giorni di tempo per pagare la Ta.ri. senza mora

La protesta della consigliera di Roma Capitale Gemma Azuni
Enzo Luciani - 8 Novembre 2011

In merito all’arrivo della bolletta Tari, l’8 novembre 2011 L’Ama ribadisce in un comunicato di aver agito in accordo con la convezione con Roma Capitale che prevede la fatturazione tra settembre e novembre. Ama precisa, inoltre, che nella grande maggioranza dei casi le bollette (in totale circa 1.300.000) sono state consegnate con puntualità e cioè, come è sempre avvenuto, almeno 10 giorni prima dei termini di scadenza.
Per ovviare ai pochi casi residuali nei quali le date di consegna sono state particolarmente ravvicinate alla scadenza Ama comunica che gli utenti avranno 15 giorni dal momento della ricezione della bolletta per mettersi in regola con i pagamenti senza che venga applicato alcun interesse di mora.
Sempre per venire incontro alle esigenze dei cittadini, Ama rende noto di aver rateizzato automaticamente in quattro tranche le bollette con importi superiori ai 300 euro che riguardano le famiglie particolarmente numerose o le abitazioni molto grandi.

Sull’arrivo delle bollette Ama in questo periodo ha protestato la consigliera di Roma Capitale Gemma Azuni: "è paradossale – sostiene in un comunicato dell’8 novembre – che si assumano tali iniziative, oltre all’aumento introdotto in questi ultimi due anni sulla tassa dei rifiuti e a fronte di un servizio estremamente carente, soprattutto nelle periferie, e di un’azienda priva una strategia progettuale per giungere all’obiettivo di rifiuti zero. L’azienda si giustifica per le lamentele sopraggiunte, informando di essersi preoccupata di non creare disagi ai cittadini imponendo i pagamenti in prossimità delle feste natalizie. Forse l’Ama non sa che la maggioranza dei cittadini romani aspetta la tredicesima per far fronte alle bollette sempre più care e a tutti gli oneri fiscali che incombono sulle famiglie a fine anno. I vertici aziendali – conclude il comunicato – farebbero bene a porre tanta dedizione al recupero dei numerosi crediti ancora non introitati e a vigilare sui tanti evasori che usufruiscono del servizio gratis."


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti