Ambiente, Figliomeni (FdI): “Dopo il maltempo parchi ancora chiusi”

Redazione - 8 novembre 2018

“Sono passati ormai circa dieci giorni dal maltempo che si è reso complice del caos diffuso nella Capitale, ma la situazione del verde sembra quanto mai confusa. Basta girare in ogni angolo della città, dal centro alla periferia, per rendersi conto che nulla è cambiato. Tronchi di albero che invadono ancora le carreggiate delle strade o i marciapiedi resi indisponibili al pubblico passaggio, lasciati in bella mostra molti dei quali riversi ancora sulle povere macchine distrutte dei cittadini, per non parlare della moltitudine di rami pericolanti senza alcuna protezione per le persone che si trovano a transitare. E come se non bastasse anche diverse aree verdi quali parchi, giardini e ville storiche rimangono ancora chiusi alla libera fruizione dei romani. E’ vergognoso che la città sia ancora impraticabile a causa di un Dipartimento Ambiente colpevole di non essere in grado di far fronte alle emergenze. Possiamo capire la carenza di personale al Servizio Giardini, mai implementata fino ad oggi, ma capiamo meno chi gestisce l’Assessorato all’Ambiente avendo fatto scadere il contratto di 48 operatori su un totale di circa 200 attivi sul territorio, personale prezioso per poter far fronte ad un verde pubblico inaccessibile. Basterebbe anche pensare a tutti gli operatori della Multiservizi sollevati dal loro lavoro nei mesi passati, che potrebbero aiutare  in pianta stabile questo servizio che necessita di un supporto massiccio di personale in quanto Roma è il comune con più ettari di verde d’Europa”.

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia e Vice Presidente dell’Assemblea Capitolina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti