Farmacia Federico consegna medicine

Amianto nelle scuole di viale Partenope

Veglianti: Finora gli unici interventi sono stati a spese del VI Municipio
Enzo Luciani - 29 Luglio 2011

È di questi giorni la diffusione di un manifesto del PDL in cui si accusa il municipio sesto di mettere in pericolo la salute pubblica dei cittadini e dei bambini delle scuole di viale Partenope. L’assessore ai Lavori Pubblici Stefano Veglianti denuncia la falsità di quanto diffuso.È infatti stato il municipio, su richiesta dello stesso assessore Veglianti, a sollevare il problema richiedendo un incontro formale con Alemanno e con l’assessore capitolino ai lavori pubblici Ghera, con sollecitazione del sindaco anche con una lettera formale a duplice firma Veglianti e Palmieri (presidente del VI Municipio). Alemanno ha taciuto. E continua a tacere nonostante le due petizioni di intervento, una promossa dal circolo di Legambiente “Città Futura” e sotenuta da Sinistra Ecologia e Libertà del VI Municipio e l’altra dei cittadini/ genitori degli alunni della scuola Giovanni XXIII, che hanno richiesto di sanare la situazione.Così Veglianti a commento della situazione:“L’unico che può intervenire è il sindaco Alemanno. Innanzitutto per il ruolo. Infatti l’amianto ha sede su una struttura abusiva, ovvero il bocciofilo. E la competenza data dall’allarme igienico-sanitario è strettamente del primo cittadino. A cui si affianca l’ingente spesa che può sopportare solo il comune”. L’assessore ai LLPP ha poi proseguito: “nonostante le sollecitazioni formali mie, che del Municipio e dei cittadini, non si è avuta alcuna risposta. È stato quindi l’ufficio tecnico del VI Municipio (che si è sobbarcato le spese) su richiesta del mio assessorato a procedere agli accertamenti rispondendo alle legittime richieste dei cittadini di vedere tutelata la salute pubblica, come di spettanza esclusiva del Sindaco”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti