“Amore, ascolto, accoglienza. Le risorse del femminile in ognuno di noi” a La Sapienza

Il secondo convegno organizzato dall'associazione Il Valore del Femminile per proporre un nuovo modello pedagogico
di Cristina Colaninno - 15 Maggio 2015

Il valore del femminile, associazione senza scopo di lucro, ha organizzato in collaborazione con la Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione “Sapienza – Università di Roma”, lo scorso 8 maggio 2015,  il convegno “Amore, ascolto, accoglienza. Le risorse del femminile in ognuno di noi”, patrocinato da Regione Lazio, Città Metropolitana di Roma Capitale e Società Italiana Counseling, accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Assistenti Sociali per la Regione Lazio.

locandina_convegno (1)Sono intervenuti come relatori il Professor Paolo De Nardis, Ordinario di Sociologia Sapienza, Maria Cristina Koch, Consigliere Nazionale Società Italiana Counseling,  la Giornalista di Rtl 102.5 Maria Paola Raiola, Ilaria Molinari, pluricampionessa italiana di apnea profonda, Antonio Marturano, Head of Leadership Department Swiss School of Management, Antonella Giannini, Past President iDEE, Marco Peresson, Neurologo Ospedale San Pietro.

L’iniziativa è stata fortemente voluta dalla Presidentessa dell’associazione Il valore del femminile Virginia Vandini che abbiamo incontrato per comprendere il valore ed il senso di questa iniziativa.

Virginia da quanto tempo esiste e di cosa si occupa la tua associazione?

L’associazione nasce nel 2013 con l’intento di far riscoprire il valore del principio femminile, ovvero la capacità, insita in ogni persona, di accogliere, condividere e ascoltare empaticamente. Questo, nella pratica, si traduce in eventi a carattere scientifico e culturale, percorsi di counseling e formazione, centri ascolto nelle scuole e progetti volti al benessere degli individui e, quindi, della società.

Al convegno partecipano personalità molto diverse tra loro, come mai questa scelta?

Questa scelta è maturata dalla consapevolezza che l’amore, l’ascolto e l’accoglienza non sono aspetti esclusivi di quelle professioni che offrono aiuto e sostegno alle persone sofferenti; essi sono piuttosto tre indicatori appartenenti ad ogni realtà e si possano rivolgere a tutti coloro che vogliono ripensare i rapporti con l’altro da sé nei diversi ambiti di vita: famigliari, lavorativi, amicali. La possibilità di dar voce a personalità diverse vuole essere un esempio tangibile, una testimonianza di come tutto questo sia fattibile.

Qual è l’obiettivo di questo appuntamento?

Dar Ciriola

L’obiettivo è condividere esperienze di amore, ascolto e accoglienza in diversi contesti della sfera sociale, culturale e istituzionale al fine di proporre un nuovo modello pedagogico basato su questi tre valori chiave, nella certezza che un miglioramento del contesto attuale possa avvenire solo attraverso un cambiamento radicale nei paradigmi culturali dominanti. Amore, ascolto e accoglienza sono parte integrante del principio femminile, fino ad oggi erroneamente ritenuto prerogativa esclusiva della donna ma che in realtà tutti sono chiamati a riscoprire, attraverso l’apprendimento di nuovi modi di interagire con noi stessi e con gli altri. In questo processo occupa un ruolo centrale il Counseling, disciplina ideata da Carl Rogers negli anni ’50 e oggi di estrema attualità, poiché consente di sviluppare abilità di ascolto ed espressione autentica di sé indispensabili per un vero progresso degli individui e dell’intera società.

Ci interesserebbe capire qualcosa di più sul volume che state proponendo…

L’innovativo modello pedagogico proposto da Il valore del femminile è parte integrante del volume scritto a più mani che viene presentato nel corso dell’evento. Un testo di grande rilievo per la sua portata scientifica, ma anche utile dal punto di vista pratico grazie all’esposizione delle best practices nell’ambito delle quali il sistema educativo proposto è stato applicato con successo.

Organizzerete altri incontri del genere?

Siamo solo all’inizio di un processo di cambiamento e il nostro impegno sarà quello di portare avanti tutto questo con iniziative analoghe. La prossima in cantiere è prevista per il II semestre del 2015.

Maggiori informazioni sulle attività de Il valore del femminile sono disponibili sul sito www.ilvaloredelfemminile.com e sui canali social Facebook, Twitter e YouTube.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti