Amori mercenari – Ciriaco è sempre Ciriaco – Stefano Fassina 1 – Stefano Fassina 2

Fatti e misfatti di novembre 2011 di Mario Relandini
Enzo Luciani - 24 Novembre 2011

Amori mercenari

"Napoli ha bisogno di tutto – sta montando la rabbia dei cittadini – e, però, il cantautore Roberto Vecchioni ha ottenuto un compenso di 220 mila euro per presiedere Il "Forum delle culture"".

Ma come? Il cantautore Roberto Vecchioni non aveva sempre proclamato che lo avrebbe fatto "per amore"? Evidentemente, allora, si era capito tutti male. Per amore, certo. Ma per amore dei soldi, non per amore di Napoli e dei napoletani.

Ciriaco è sempre Ciriaco

"Io parlavo a Ciriaco De Mita di un deficit economico della Campania simile a quello drammatico della Grecia – è lo sfogo del Governatore Stefano Caldoro raccolto in un volumetto del coordinatore del Psi nazionale, Marco Di Lelio – e lui insisteva a chiedermi quali deleghe volessi affidare a suo nipote Giuseppe".

Sfogo senz’altro legittimo, ma senz’altro anche ingenuo. Che cos’ altro pensava infatti di sentirsi dire, il Governatore Stefano Caldoro, da un sopravvissuto di rango di quella Dc che, fino agli anni 90, non ha fatto che anteporre sempre i problemi delle sue poltrone ai problemi del Paese? A quei tempi, certo, il giovane Governatore della Campania aveva i calzoni corti e di certe cose può non essersi reso conto. Ma ci sono i saggi e i libri di storia anche recente. Farebbe bene a leggerseli. Specialmente prima di incontrarsi con certi personaggi che- seppure gli equilibri politici si siano in parte modificati – hanno perso il pelo, ma non il vizio.

Stefano Fassina 1

"Il Governo di emergenza – si è letto su "L’Unità" – è una scelta politica di portata storica, un valore aggiunto straordinario che serve a riportare non solo l’Italia, ma l’intera Comunità europea sulla rotta dai padri fondatori verso la completa unione economica e politica". "Non credo sia necessario – si è letto invece su "La Nazione" – che Monti arrivi a fine legislatura: qualche mese dovrebbe essere sufficiente".

Adotta Abitare A

Due giornali diversi, dunque, due opposte opinioni. Due giornali diversi, due diverse opinioni e, però, una stessa bocca ad esprimerle e a dettarle: quella di Stefano Fassina, responsabile economico del Pd. Alla faccia della chiarezza. O, meglio, della coerenza.

Stefano Fassina 2

"Mentre il Pd ha approvato la nomina anche di Corrado Passera a Ministro dello Sviluppo – hanno riportato i giornali – il suo responsabile economico, Stefano Fassina, l’ha marchiata come assolutamente inopportuna".

Chi nel giusto? Saranno i fatti, prima o poi, a dimostrarlo. Intanto, però, quale deve intendersi l’attuale voce e posizione autentica del Pd sulla nomina a ministro "numero 1" nel Governo Monti dell’ex "numero 1" di "Intesa S. Paolo"? Non sarebbe male se, anche per fare giusta chiarezza soprattutto fra gli elettori, si affrettasse a decretarlo il segretario del Pd, Pierluigi Bersani.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti