Sport  

Anche in Europa è super Lazio

Le seconde linee vincono 4-1 legittimando la prima posizione nel girone
di Davide Sperati - 7 Dicembre 2012

Questa Lazio è forte e festeggia alla grande la sua centocinquatesima gara in campo europeo.

Per carità, il Maribor non aveva nulla da chiedere a questo match europeo e comunque sia questa squadra non è neanche una parente lontana del Barcellona di Messi. Ma dal canto suo anche la compagine italiana non era così motivata, presentandosi nella gelida Slovenia senza ben dieci titolari: (Marchetti, Dias, Biava, Konko, Brocchi, Gonzalez, Ledesma, Candreva, Klose e Mauri), e con un assetto tattico completamente nuovo rispetto a quelli visti finora. Difesa a tre con Ciani, Radu e Cana – finalmente collocato in un ruolo che lo valorizza, centrocampo con Lulic e Cavanda esterni, con quest’ultimo ancora autore di una prova super. Al centro veniva schierato Onazi a supporto di Hernanes (oggi nel ruolo di Ledesma) con Ederson autore di una prova lodevole suggellata da due ottimi assist: il primo per Kozak, il terzo per Floccari, insomma i vice Klose stasera hanno fatto la voce grossa.
Condurre tre a zero in trasferta, dopo appena mezz’ora in una competizione europea ha il suo perché. Soprattutto quando il risultato è frutto di una trama fitta di passaggi e geometrie dotate di un senso collettivo, segni tangibili dell’ottimo lavoro svolto dal tecnico Petkovic. Un dato su tutti: la Lazio ha tirato in porta per ben 24 volte, centrando lo specchio della porta dieci volte.

Il goal gioiello di Kozak, la doppietta di Floccari e quello di Radu sono reti pesanti che dimostrano che la Lazio è in salute e che il suo mister può contare su una rosa di 13-14 elementi di livello.

La Lazio chiude il girone prima in classifica con 12 punti, tenendo a debita distanza gli inglesi del Tottenham (3-1 sul Panathinaikos) che chiudono a 10. La Lazio così non incontrerà né le squadre che scendono dalla Champions né le prime dei gironi di Europa League. A ciò bisogna ricordare che la formazione capitolina grazie alla prima posizione giocherà la gara di andata in trasferta il 14 febbraio. Insomma, ci sono tutti i presupposti per poter fare bene.

Lazio
Bizzarri 6,5. Unici interventi importanti al 44′ e al 67′.
Cana 6,5. Erroraccio al 44′ per colpa del campo. Per il resto possiamo affermare che Petkovic gli ha trovato la giusta collocazione. Sfiora il goal al 76′.
Ciani 7. Dopo qualche gara a vuoto, da contro la Juve non sbaglia più un match.
Radu 7. Stasera capitano rappresenta al meglio la Lazio siglando il goal della sicurezza.
(Dal 55′ Scaloni)
Hernanes 6. Fa girare la palla con disinvoltura. (Dal 55′ Gonzalez 6. Filtro)
Onazi 6. Un po’ tignoso nel cercare il goal dalla distanza. Per il resto tutto ok.
Cavanda 7. Rigenerato. É tutto un altro Cavanda
Ederson 7. Giocatore di stampo europeo. Intelligente, duttile e generoso.
Lulic 6. Giochicchia sulla fascia sinistra macinando chilometri come se niente fosse.
Floccari 8. Due goal di cui il secondo è a dir poco stupendo. Ci sarebbe anche il terzo, annullato per fuorigioco inesistente.
Kozak 6,5. Dopo il goal di stasera non posso più dire che il ragazzo non ha i piedi buoni. Un goal a pallonetto che apre le danze. Prende una stupida ammonizione. (Dal 77′ Rozzi sv)

Maribor
Handanovic 5
Mertelj 5,5
Trajkovki 5,5
Potokar 5
Rajcevic 6
Filipovic 6 (Dal 55′ Dodlek 6)
Tavares 6,5
Mezga 5 (Dal 79′ Crnic 5,5)
Cvijanovic 5
Ibraimi 5,5
Beric 5

Arbitro
Vad (HUN) 7
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti