Appelli per il salvataggio della Cervelletta dal mondo politico e culturale

Antonio Barcella - 25 Aprile 2021

Ieri, 24 aprile, ben tre appelli sono partiti dai social network affinché non cada il silenzio sul casale storico della Cervelletta e si prosegua con i lavori già avviati per la messa in sicurezza della torre.

Il primo ad intervenire è stato Valerio Carocci con la sua Associazione del Piccolo America che si è rivolto a Propaganda Live per lanciare un appello al Ministero dei Beni Culturali, Regione Lazio e Campidoglio affinché il Casale della Cervelletta sia restaurato e restituito al territorio, come luogo pubblico e aperto all’energia positiva di tutta Roma!

Un bellissimo filmato ha accompagnato il duplice appello di Valerio Carocci e del prof. Domenico Pietrangeli (meglio conosciuto come Mimmo Cervelletta).

A seguire è stata la volta del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che, attraverso la nostra pagina Facebook “Salviamo la Cervelletta”, ha scritto il seguente messaggio: «Accolgo l’appello di Mimmo e dei comitati di Salviamo la Cervelletta rilanciato da Propaganda Live. Come Regione Lazio siamo pronti a fare la nostra parte, prendendo in gestione il Casale della Cervelletta, restaurandolo e dandogli nuova vita come spazio per il quartiere e per i giovani di tutta la città. Intanto con il Consiglio Regionale abbiamo già stanziato i fondi per riaprire, in tempi brevi, l’adiacente “casa di Roberto”, che sarà messa a bando da Roma Natura per le realtà dei quartieri vicini

Messaggi che aprono qualche speranza prima della Commissione Cultura di Roma Capitale di lunedì prossimo che farà il punto sui lavori in atto sulla Torre Medievale e dovrebbe informare i presenti sui lavori successivi.

Nella mattinata di ieri il Dr. Carlo Calenda, candidato a sindaco per la città di Roma, ha fatto un sopralluogo nel quartiere per osservare di persona la situazione di strade, scuole, marciapiedi, verde pubblico e lo stato del Casale della Cervelletta.

Dalla sua pagina Facebook ricaviamo un commento sulla Cervelletta che spiega bene lo stato attuale del monumento: «Il Casale della Cervelletta, – scrive il dr. Carlo Calenda – tra Colli Aniene e Tor Sapienza, è una meraviglia, abbandonata. Le uniche occasioni in cui questo luogo del cuore FAI è stato vissuto le dobbiamo al volontariato. Istituzioni senza idee: in 20 anni hanno partorito solo una passerella e un’impalcatura


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti