Approvato in Giunta capitolina il Bilancio 2022-2024

Via libera anche al Dup e alle delibere lavori per il Parco di Valle Santa, per il Giardino degli Aranci e per lo stadio “N. Martellini” alle Terme di Caracalla
Comunicato stampa - 15 Dicembre 2021

La Giunta capitolina ha approvato ieri sera il Documento Unico di Programmazione (Dup) e il Bilancio di previsione finanziario 2022-2024.

Nel suo complesso, il Bilancio stanzia spesa corrente per circa 5,280 miliardi di euro, superiore sia alla previsione per il 2021 contenuta nel bilancio di previsione 2021-2023 approvato dalla precedente Amministrazione (5,095 mld), sia all’ammontare della spesa corrente per il 2022, successivo alla variazione dello scorso novembre (5.140 mld).

Il Bilancio scommette sul riavvio della capacità amministrativa della macchina comunale, in particolare tra quei settori che appaiono strategici per le esigenze della comunità e per i quali si prevede un incremento sostanziale della spesa corrente rispetto all’ultimo bilancio di previsione approvato dalla precedente Amministrazione e rispetto alla stessa variazione di novembre: il riferimento è alla scuola (78 mln in più), al sociale (31 mln in più), al personale (17 mln in più) e all’ambiente (1,5 mln in più), che beneficeranno di un incremento di spesa corrente per un valore complessivo di circa 130 milioni di euro.

Per quanto riguarda il settore della scuola, le risorse stanziate consentiranno, in particolare, di coprire l’abbattimento delle rette dei nidi e di estendere l’orario di apertura delle strutture, oltre che di continuare a finanziare le speciali attività di supporto dovuto alle esigenze Covid. Rispetto alle spese per il personale, le risorse stanziate permetteranno, tra l’altro, di proseguire nel programma di nuove assunzioni per rafforzare la macchina comunale (con particolare riferimento al personale scolastico e alla Polizia municipale) e di completare il percorso già avviato su contrattazione decentrata e salario accessorio.

Rispetto alla spesa in conto capitale, il bilancio riporta un ammontare complessivo di spese per investimenti superiore a 1 mld di euro (1,075 mld), che comprende anche il Piano Triennale delle Opere Pubbliche (da circa 350 mln di euro per il solo 2022). Inoltre, il Documento Unico di Programmazione (Dup) contiene quelle opere segnalate dagli assessorati e dai Municipi che, in considerazione del loro livello di progettazione, non potevano essere incluse direttamente nei documenti di bilancio, per un valore complessivo di ulteriori 8,2 mld di euro. Né il bilancio né il Dup tengono ovviamente conto, nelle attuali versioni, di quanto Roma Capitale otterrà in attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, il che consentirà nei prossimi mesi di liberare ingenti risorse dell’Amministrazione.

Troverà inoltre spazio una maggiore attenzione, rispetto al passato, verso il decentramento amministrativo, che sarà infatti al centro dell’azione riformatrice dei prossimi mesi. Già nel percorso di approvazione del Bilancio si completerà l’attribuzione di un incremento importante dell’ammontare di spesa corrente destinato ai Municipi, circa 12 milioni di euro in più, oltre il 4% del totale delle risorse mediamente assegnate. Tali fondi saranno distribuiti in base a criteri differenziati e a parametri innovativi che tengano conto delle reali esigenze dei territori.

Un grande ringraziamento alla vicesindaca Silvia Scozzese e a tutti gli uffici per l’impegno che ha consentito di costruire questo Bilancio in così poco tempo” ha commentato il Sindaco Roberto Gualtieri. “Voglio sottolineare – ha proseguito – l’aumento delle risorse per gli investimenti e per i municipi, oltre alla forte attenzione a settori cruciali come Sociale, Scuola e Ambiente. Con il Bilancio 2022-2024 e il Dup – ha concluso Gualtieri – mettiamo in campo un indirizzo chiaro e coerente con le nostre linee programmatiche, che prevedono anche interventi importanti per potenziare la struttura, snellire procedure e rendere più efficiente la nostra capacità di spesa, per un’Amministrazione sempre più al passo con le sfide che ci attendono”.

“Nonostante l’insediamento dell’Amministrazione sia avvenuto meno di due mesi fa – ha spiegato la vicesindaca e assessora al Bilancio, Silvia Scozzese – l’approvazione da parte della Giunta dei due documenti in tempi tanto ristretti rappresenta un risultato di straordinaria importanza, che mette in condizione gli uffici comunali di rimettere in moto la macchina amministrativa a pieno regime già dai primi giorni del 2022, consentendo anche, di intercettare e “mettere a terra” senza ritardi le ingenti risorse che affluiranno su Roma dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”.

Adotta Abitare A

Il Comune partecipa al bando regionale Pnrr per la riqualificazione del patrimonio Erp

L’Assessorato al Patrimonio e alle Politiche Abitative, insieme ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture, risponde con questo provvedimento all’avviso della Regione Lazio sui bandi per il Pnrr, presentando diverse proposte di interventi di riqualificazione dell’Edilizia Residenziale Pubblica. A doppia firma Zevi e Segnalini, la delibera permetterà all’Amministrazione di far richiesta di accesso ai 90 milioni di euro stanziati per il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Giunta Capitolina: interventi al Parco Valle Santa e al Giardino degli Aranci

Approvate in Giunta capitolina due delibere relative ai progetti di realizzazione dei lavori di completamento del Parco di Valle Santa nel XIV Municipio e a quelli di consolidamento e restauro dell’edificio ex spogliatoio giardinieri a Parco Savello all’Aventino, noto come Giardino degli Aranci.

Nel primo caso si tratta del via libera al progetto esecutivo per il secondo stralcio dei lavori, per un investimento complessivo di 565mila euro. Gli interventi riguardano la realizzazione di un’area verde confinante con via di Boccea, compresa tra via Trino e via Tricerro con funzioni aggregative, ricreative, didattiche e sportive nel comprensorio di Valle Santa (Municipio XIV). Con il primo stralcio erano state realizzate le opere di urbanizzazione primaria (illuminazione, fognature, servizi idrici e nuova vegetazione), mentre questo secondo stralcio prevede la recinzione del parco, un campo sportivo polivalente, un punto di ritrovo-gazebo, attrezzature fitness e ludiche.

La seconda delibera approva il progetto definitivo per interventi di risanamento, restauro conservativo e recupero statico e igienico su un immobile fatiscente da anni situato all’interno di una zona verde di grandissimo pregio quale il Giardino degli Aranci all’Aventino. Previsto un investimento complessivo di 350mila euro.

Interventi molto diversi tra loro ma ugualmente importanti – ha commentato l’assessore all’Ambiente Sabrina Alfonsi – che noi intendiamo portare a compimento nel più breve tempo possibile per continuare il lavoro di riqualificazione e valorizzazione dello straordinario patrimonio di aree verdi di questa città”.

536mila euro per la sicurezza dello Stadio Nando Martellini alle Terme di Caracalla

La Giunta ha approvato il progetto esecutivo destinato alla realizzazione dei necessari interventi di riqualificazione e messa in sicurezza per lo stadio alle Terme di Caracalla “Nando Martellini”, per un importo complessivo di 536mila euro.

Si interverrà in particolare sugli impianti tecnologici (elettrico, termico, idrico-sanitario, di termoventilazione e di messa a terra) e per l’adeguamento alle esigenze delle persone con disabilità.

Un grande passo per un impianto sportivo tanto amato dai romani” ha sottolineato l’assessore Alessandro Onorato. “Ora accelereremo ancora affinché i lavori inizino presto e lo stadio sia riconsegnato ammodernato e accessibile anche agli atleti delle specialità paralimpiche. Il nostro obiettivo è riconsegnare gli impianti sportivi comunali ai romani e questo è il primo passo”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti