Arrestatati spacciatori con “taccuino clienti”

Arrestati tre pusher. Il loro “giro d’affari” si aggirava intorno ai 20.000 euro al mese
Enzo Luciani - 21 Maggio 2012

Viaggiavano in auto forniti di droga e di un taccuino con la “lista clienti”, con scambi da 100, 200, fino a 700 euro per un complessivo “giro d’affari” di oltre 20.000 euro al mese. Il loro “giro”, nella zona di Torrevecchia, è stato però interrotto dalla Polizia. L’auto con a bordo i tre giovani pusher è stata fermata, nel tardo pomeriggio di ieri 20 maggio, dagli agenti del Commissariato Primavalle, diretti dal dr. Domenico Condello. I poliziotti, in servizio in abiti civili per le vie del quartiere, hanno individuato un’auto sospetta decidendo per il controllo. All’Alt della Polizia, l’autista ha velocemente passato un involucro a un ragazzo seduto sul sedile posteriore.

Gli agenti hanno identificato tutti gli occupanti. Due di loro, T.D. 20enne e C.G. 19enne, erano già noti alle Forze di Polizia per precedenti per spaccio di stupefacenti. All’interno dell’auto, nascosti sotto il sedile posteriore, sono stati trovati 3 “panetti” di hashish del peso di 100 gr. ciascuno. Uno di loro aveva indosso anche alcune dosi di cocaina. Appoggiato sul cruscotto, i poliziotti hanno poi trovato un quaderno con la descrizione degli “affari” che l’illecita attività aveva prodotto nel tempo. In compagnia dei due pregiudicati c’erano anche E.G.A, altro romano 19enne, e un ragazzo minorenne. Per i tre maggiorenni, accompagnati in Commissariato, sono scattate le manette per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Il minore è stato invece denunciato.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti