Arriva il Wiparking a Roma

Parte la sperimentazione del parcheggio prenotato online. Aurigemma: fondamentale incentivare l'uso del mezzo pubblico
Enzo Luciani - 13 Ottobre 2011

Anche a Roma sarà possibile prenotare un parcheggio come fosse un biglietto del treno o del cinema. Da lunedì parte infatti WiParking, il servizio sperimentale di prenotazione on-line e sosta nelle autorimesse private.

Il progetto è stato presentato la mattina del 13 ottobre in Campidoglio dall’assessore alla Mobilità di Roma Capitale Antonello Aurigemma e dal presidente di Agenzia per la Mobilità di Roma Massimo Tabacchiera.

WiParking, sarà sperimentato per tre mesi da 100 automobilisti romani che potranno prenotare un parcheggio in una delle 11 autorimesse private della capitale che hanno aderito al progetto: dalla Balduina a Nomentano, da Trionfale ad Appio Latino, da Prenestino a Ostiense da Gianicolense ad Ardeatino. L’utente potrà collegarsi al sito www.wiparkingroma.it ed effettuare la prenotazione. Recarsi all’autorimessa scelta e presentare la MetreBusCard al gestore. In uscita presentarà nuovamente la tessera pagando le ore corrispondenti: la tariffa agevolata è di un euro per ogni ora di sosta (due euro l’ora se si supera il tempo di prenotazione, tre euro dall’1 alle 6 del mattino).

"Incentivare l’uso del mezzo pubblico a scapito di quello privato e’ un obiettivo primario dell’Amministrazione capitolina e con questo spirito abbiamo deciso di avviare la sperimentazione del servizio WiParking. Si tratta di un progetto promosso in collaborazione con l’Agenzia per la Mobilita’ e l’Associazione Gestori Autorimesse che permettera’ a un centinaio di utenti di sperimentare la sosta su prenotazione in undici autorimesse convenzionate alla tariffa agevolata di un euro l’ora. Le autorimesse coinvolte si trovano in punti nevralgici della citta’, dove e’ possibile l’interscambio con bus e metropolitane. La sperimentazione avra’ una durata di novanta giorni". Lo dichiara Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilita’ di Roma Capitale.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti