Assemblea sul futuro della piscina comunale di via Manduria

Organizzata dal CSA L. Petroselli al Quarticciolo. Il resoconto, i video e le prospettive
Alessandro Moriconi - 29 Settembre 2019

Degrado della piscina comunale di via ManduriaEra nell’aria da tempo una agitazione dei residenti del popolare quartiere del Quarticciolo per protestare contro la chiusura, avvenuta ormai quattro anni fa, della piscina comunale di via Manduria, una delle due presenti nel Municipio Roma V.

Un’importante assemblea pubblica è stata organizzata dal CSA L. Petroselli con il suo Presidente Piacentini e il Coordinatore dei centri Municipali De Felice.

Sono intervenuti alcuni consiglieri comunali, tra cui il Presidente della commissione Sport Capitolina Angelo Diario, Svetlana Celli Vice Presidente della stessa commissione e Francesco Figliomeni Vice Presidente del Consiglio e firmatario di una interrogazione risalente a circa un anno fa e che ancora non ha trovato risposta da parte dell’Interrogato, il Sindaco Virginia Raggi.
Per il V Municipio hanno partecipato, l’Assessore Mariateresa Brunetti e i consiglieri pentastellati Meuti e Jenny Yepez.

Esterno della piscina comunale di via Manduria in abbandonoGli interventi e gli impegni assunti

La Brunetti ha ribadito la volontà  della Giunta di puntare alla ripresa dell’attività natatoria in un impianto comunale in grado di offrire un servizio eccellente e a prezzi inferiori rispetto alle strutture private.

Su richiesta del consigliere Figliomeni il Presidente Diario si è impegnato a partecipare ad una assemblea pubblica mediante audizione da tenere sul territorio e possibilmente nei locali del CSA L. Petroselli, un’assemblea ovviamente anticipata da un sopralluogo nella struttura da effettuare insieme a tecnici e funzionari.

Manifestazione di fronte alla Piscina comunale di via ManduriaLa struttura è abbandonata ormai da quattro anni e presenta già all’esterno un pericoloso degrado che va comunque eliminato hanno sottolineato entrambi i consiglieri di opposizione.

È intervenuto anche il presidente di Azzurra 8 che unitamente a molti ex dipendenti di Azzurra 7 (a causa della chiusura furono licenziati oltre 30 dipendenti) che già dal 2017 sta lavorando su un progetto da sottoporre al Comune di Roma e che, se approvato sarà parte integrante del futuro Bando Pubblico che porterà all’assegnazione della struttura.

L’impegno del Presidente della Commissione A. Diario è di convocare entro 20 giorni una seduta della Commissione.

L’impegno dei consiglieri di opposizione intervenuti è quello di vigilare e non mollare.

Vedremo e riferiremo.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti