Atac, Figliomeni (FDI): aumento stipendi dirigenti schiaffo a lavoratori e cittadini

Redazione - 28 Febbraio 2021

“La giunta grillina continua ogni giorno a sorprenderci, purtroppo sempre sulle spalle dei cittadini. Oltre ad aver perso la cognizione della realtà sulle condizioni in cui versa la città, ha perso autorevolezza anche nei confronti di coloro che hanno nominato al vertice delle società partecipate. Qualche giorno fa la Sindaca e gli Assessori, con una memoria di giunta, avevano annunciato di aver disposto il divieto di aumento di stipendio alle società partecipate per i prossimi tre anni facendolo passare come cambio di passo epocale. Al solito annuncio, tanto per cambiare, la risposta nella realtà è che, come avvenuto in un’altra società partecipata, la governance dell’Atac nominata dai grillini ha disposto un aumentato gli emolumenti per cinque dirigenti.”

Lo dichiara Francesco Figliomeni consigliere capitolino di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.

“Abbiamo già predisposto – prosegue Figliomeni – atti ed interrogazioni urgenti per chiedere chiarimenti, non è possibile che una società ad un passo dal fallimento, che solo qualche giorno fa ha chiesto in prestito 40 milioni di euro al Campidoglio e con un servizio che ogni giorno esaspera i cittadini, predisponga tali misure a danno dei cittadini. Ma sopratutto non accetteremo che nell’azienda vengano previsti lavoratori di serie A e di serie B. Come Fratelli d’Italia continueremo a stare accanto a tutti i lavoratori della società che, nonostante le difficoltà, continuano a fare del loro meglio per la città”.

Pubblicità elettorale Regionali 2023

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti