Attacchi hacker all’INPS e sabotaggio a siti di assistenza Covid-19

Episodi che rendono ancora più insopportabile il periodo di quarantena
Antonio Barcella - 2 Aprile 2020

Se c’è una cosa che rende ancora più insopportabile il periodo di quarantena è assistere ad episodi di sabotaggio e sciacallaggio da parte di qualche mentecatto alla ricerca di notorietà.

Anziché facilitare il compito della macchina organizzativa di assistenza alla popolazione questi “animali”, che si cibano di carogne e che appartengono al livello più basso del ciclo della vita, decidono di complicare il lavoro di chi ci deve portare fuori da questa crisi sanitaria e sociale. È quanto accaduto negli ultimi due giorni ai siti informatici dell’Inps e dell’ospedale Spallanzani sotto attacco di hacker e probabilmente anche ad altre infrastrutture strategiche. Gli episodi erano prevedibili perché lo sciacallaggio informatico e le iene dalla truffa facile non perdono mai occasione per colpire a loro piacimento.La procura di Roma ha aperto un’indagine e le forze di polizia stanno già indagando su quanto avvenuto.

Altro episodio inquietante è accaduto all’ospedale San Camillo di Roma dove ignoti hanno danneggiato computer ed altre apparecchiature nel laboratorio per i test del Covid-19.
Episodi che ci indignano e ci feriscono. Auspichiamo che le forze dell’ordine individuino presto i responsabili di questi atti e li consegnino ad una giustizia che deve dimostrare il massimo della severità.

Fresco Market
Fresco Market

 

Antonio Barcella


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti