Attentati di Parigi. Oggi tutti a piazza del Popolo ore 17.30

L'appello dei Presidenti dei Municipi romani. Rafforzata dalla Questura la vigilanza dei luoghi sensibili
Resazione - 14 Novembre 2015
Parigi in fuga dalla stadio

Parigi in fuga dagli spalti

Dopo gli attentati di ieri sera a Parigi (fuori dalla stadio, in un teatro e nella zona dei ristoranti), rivendicati dall’Isis, i presidenti dei Municipio romani hanno indetto per oggi alle ore 17,30 a piazza del popolo una manifestazione per esprimere solidarietà al popolo francese e di condanna degli atti terroristici.

“E’ l’ora del coraggio. Tutta la città sia con noi e accolga il nostro invito a partecipare ad una manifestazione oggi pomeriggio alle ore 17,30  in piazza del Popolo. Un momento che unisca al di lá delle differenze politiche, lontano dalle polemiche, ma vicino a quel senso di unità nazionale di cui ora abbiamo bisogno per respingere ogni estremismo e ogni cieca violenza. Senza bandiere se non quelle della pace, della Francia, dell’Italia. Di quei Paesi che sono l’Europa, la nostra civiltà, il nostro modo di vivere e stare insieme. Facciamo appello alla città e al suo coraggio. Siamo Parigi. Siamo contro il terrorismo a difesa della nostra vita e della nostra libertà. E vogliamo essere tanti. Perché il terrorismo sappia che Roma risponde e lo fa a viso aperto”. E’ questo l’appello lanciato dai Presidenti dei Municipi.

Alla manifeszione ha dato la sua adesione l’Anpi della Provincia di Roma.

Rafforzata la sorveglianza

La Questura di Roma informa in una nota che ha provveduto al rafforzamento della vigilanza degli obbiettivi sensibili in particolare di quelli francesi.

Nella mattinata, in Questura,  si è tenuta una riunione tecnico-operativa di tutte le forze dell’ordine con la partecipazione anche delle Specialità della Polizia di Stato incaricate dei controlli alle stazioni, agli aeroporti  e alle reti telematiche, dell’Arma di Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Locale Roma Capitale e dei rappresentanti del Comune di Roma.

Ne è scaturito un articolato piano adottato con ordinanza di servizio del Questore Nicolò D’Angelo, con l’obbiettivo di aumentare lo standard di sicurezza dell’intera area della capitale in tutte le zone interessate alle normali attività dei cittadini.

Dar Ciriola

In particolare, nelle località a vocazione turistica, nell’area del Vaticano e nelle altre aree basilicali, è scattato un articolato piano di pattugliamento e controllo del territorio che vede in campo personale di tutte le forze di polizia.

La Questura informa, inoltre, che sono stati avviati contatti con i promotori di pubbliche manifestazioni al fine di fare appello al loro senso di responsabilità rispetto alle iniziative di piazza che distrarrebbero le forze di polizia dai servizi antiterrorismo oggi da tenere ai massimi livelli.

In una nota successiva la Questura informa che è stato varato il piano di sicurezza per la manifestazione indetta dai presidenti dei municipi di Roma Capitale per le ore 17.30 di oggi pomeriggio in piazza del Popolo, con lo scopo di consentire il sereno svolgimento dell’iniziativa di solidarietà con il popolo francese. L’appello al senso di responsabilità ai promotori di pubbliche manifestazioni diffuso dalla Questura in precedenza fa infatti riferimento alle molteplici iniziative che vengono preavvisate nella città di Roma, anche con lunghi cortei che impegnano le forze dell’ordine in maniera spesso massiccia.

Solidarietà

Questa mattina si è aperto con un minuto di raccoglimento e silenzio il V Congresso del Forum Nazionale dei Giovani, in corso a Roma. “Mi auguro – ha detto Giuseppe Failla, Portavoce del Forum Nazionale dei Giovani, aprendo i lavori – che non inizino contrapposizioni strumentali sul tema dell’accoglienza e dell’immigrazione ma che l’Europa sappia unirsi, superare le divisioni e affrontare con lungimiranza le sfide che ci attendono dopo i tragici episodi. Il Forum Nazionale dei Giovani, piattaforma che riunisce ottanta tra le organizzazioni giovanili maggiormente rappresentative del Paese, condanna i fatti di Parigi ed esprime la sua vicinanza al popolo francese”.

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti