Auto privata: amica o scomoda compagna di viaggio?

Redazione - 31 Marzo 2015

Tra le prime città della classifica mondiale Traffic Index 2014 della congestione pubblicata da TomTom, la nota azienda specializzata nella produzione di navigatori satellitari, non poteva certamente mancare Roma, la quale, in compagnia di Palermo, risulta una delle città i cui automobilisti sono costretti a rimanere più tempo “imbottigliati” nel traffico urbano.

Questo dato sconcertante mette in luce in modo molto evidente l’aria respirata – anche a livello metaforico – a qualsiasi ora da chi cerca di spostarsi di qualche chilometro da una zona all’altra della città e si ritrova costretto a ricorrere a qualche nozione di training autogeno o alle peggio all’uso selvaggio del clacson come valvola di sfogo.

roma-trafficoCosa consigliare a chi ha necessità di spostarsi quotidianamente? Contribuire a migliorare la qualità dell’aria e in generale della vita cittadina potrebbe essere una soluzione, approfittando di ecoincentivi o sbarazzandosi della vecchia auto. Internet può rappresentare un valido strumento con una valutazione dell’usato online e con appuntamenti in filiale, anche a Roma. In questo modo si può certamente partecipare alla svolta nel campo dei trasporti.

Lo scenario ideale sarebbe però la costruzione di una rete di trasporti pubblici funzionanti, progetto già ampliamente promesso e pubblicizzato dal sindaco Marino, il quale, stando alle promesse, punterebbe alla creazione di numerose linee tranviarie volte a collegare sia il centro della città che la periferia. Vedere le promesse messe in pratica, tuttavia, è una storia ben diversa, storia, fra l’altro, quella del trasporto pubblico di Roma, fin dall’inizio molto altalenante tra progetti per la riduzione dei tram nel 1930 alla “Cura del Ferro” nel 2000.

Non resta per ora che farsi spingere dal vento delle novità – già ampliamente sfruttate nel Nord Europa – come il car-sharing, e godersi Roma senza stress, contribuendo al contempo alla riduzione del parco auto vecchio e inquinante ancora in circolazione.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti