Balduina, scritte ingiuriose contro Polverini e Brozzi

Miele(Pdl): "altra brutta pagina violenza politica"
Enzo Luciani - 25 Novembre 2011

Questa notte scritte ingiuriose contro la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, e il suo capogruppo, Mario Brozzi, sono apparse sulla facciata dell’ ufficio politico in via Papiniano alla Balduina. La squadra Ama impegnata nella pulizia della zona ha provveduto alla loro cancellazione.

"Le scritte-  dichiara in una nota Giancarlo Miele, consigliere regionale del Pdl e membro della Commissione Sicurezza ed integrazione sociale, Lotta alla criminalità- rappresentano un’altra brutta pagina di violenza politica che si inserisce in un clima estremamente teso».

«Come istituzioni – prosegue Miele – abbiamo l’obbligo di stemperare i toni politici accesi di quest’ultimo periodo arginando simili fenomeni. Esprimo la mia piena solidarietà alla presidente Polverini e all’amico Brozzi che, con grande passione e impegno politico, stanno portando avanti una seria politica di rinnovamento su tutto il territorio regionale». «Simili azioni – conclude Miele – fanno parte di un clima che non ci appartiene ed è per questo che continueremo a lavorare come e più di prima senza lasciarci intimidire da attacchi così vili».

“Esprimiamo la nostra ferma condanna e tutta la nostra solidarietà al consigliere Mario Brozzi e alla presidente della Regione Lazio Renata Polverini – dichiara in una nota il presidente della Commissione sicurezza di Roma Capitale Fabrizio Santori –  Le ingiurie condite dalla vigliaccheria di chi, protetto dalle tenebre, ha sfogato la propria incapacità di dialogo e confronto imbrattando i muri dei palazzi, non intimidiscono nessuno. Rimane però la preoccupazione destata nel constatare che ancora oggi ci sia qualcuno, o forse più di uno, che si ostina ad ignorare che l’Italia è una democrazia in cui chi dissente deve imparare a dialogare, ad esprimersi chiaramente e ad accettare di essere contraddetto. Ci auguriamo che presto gli autori di questo gesto meschino e insensato siano individuati e paghino tutte le conseguenze del loro comportamento, che ha offeso il decoro e l’intelligenza stessa di tutti i cittadini di Roma”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti