Basket: una Virtus Roma orgogliosa sbanca la Vidivici Bologna

Una vittoria meritata, 77 a 78, che spazza via l’ombra della crisi
di Davide De Felicis - 5 Marzo 2007

Domenica 4 marzo al Palamalaguti di Casalecchio del Reno (Bo) si è svolta una delle partite più sentite dell’intero panorama cestistico italiano, ovvero il confronto tra le due Virtus d’Italia: Bologna e Roma.
Palamalaguti vicino al tutto esaurito. Da una parte il pubblico bolognese che come sempre risponde numeroso ad eventi di basket di tale importanza, dall’altra circa una ventina di supporters della Lottomatica che hanno seguito la trasferta romagnola.

Esordio più che brillante per il nuovo acquisto capitolino Lorbek che si presenta ai tifosi Virtussini con una prestazione da venti punti che pesano come macini sullo svolgimento della partita, compresa una tripla con fallo. Roma, senza coach Repesa, rimasto a Roma per curarsi, ha in panchina Saibene e Frattin, due persone che hanno dimostrato di saper guidare la compagine capitolina più che bene.
La Virtus Roma scende in campo con lo spettro dell’ultima partita in Eurolega contro il Tau terminata in maniera indegna (-43), mentre Bologna proviene da una serie di sconfitte consecutive in campionato che deve assolutamente interrompere.

Partita subito calda, con le squadre che passano i primi 5 minuti a studiarsi. Primi due quarti di gioco partita correttissima con le due Virtus che si duellano in campo in una partita punto a punto, con vantaggi massimi di 8 punti per Bologna e di 5 per la Lottomatica.
Il secondo tempo inizia all’insegna della Virtus bianconera che con Best e Vukcevic prende un vantaggio, 42 a 36. La Roma non si lascia intimidire e con uno scossone tattico mette due triple di fabbricazione americana con Hawkins e Chatman, che portano al pareggio, ma è l’ultimo arrivo in casa Roma che dà la vera svolta alla partita, Lorbek infatti va a segnare il sorpasso, 44 – 45.
Il finale è quasi tutto per la Virtus Roma. I blugiallorossi passano ad un +5 che fa sognare i tifosi romani presenti al Palamalaguti, vantaggio praticamente annullato nel finale con una tripla di Blizzard all’ultimo secondo. L’ex di Roma Ilievski tenta di giocare un brutto scherzo ai suoi ex compagni riportando Bologna vicina al pareggio nei minuti conclusivi.
A due minuti e 23 secondi dalla conclusione del quarto periodo di gioco le due squadre sono sul 67 pari. La partita si fa calda ed il Palamalaguti pure. Il rumore dei tifosi diventa assordante. Nessuna delle due Virtus, giunte a questo punto, ci sta a perdere. E’ un punto a punto serrato fino a venti secondi dalla fine quando Roma conduce 74 a 72. Il pubblico comincia a pensare seriamente che la partita si sarebbe protratta fino ai supplementari, ma Hawkins e l’islandese Stefansson dalla lunetta non commettono errori. Bologna non vuole cedere il passo e tenta di rialzare il capo dalla lunetta con due tiri liberi di Blizzard, ma non sono sufficienti. La partita si chiude con il risultato finale di 77 a 78.

La Lottomatica torna a casa con la consapevolezza che la qualità c’è, e che lottando con orgoglio si può ottenere qualsiasi risultato. Speriamo se lo ricordi anche in Eurolega.
Bologna: Ilievski 20 punti, Vukcevic 14, Best 11
Roma: Hawkins e Lorbek 20, Bodiroga 15


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti