Beni confiscati alla malavita

Nanni: “Abbandonati dal Campidoglio siano affidati alle ONLUS”
Enzo Luciani - 17 Ottobre 2011

 “A distanza di 4 anni dall’assegnazione al Comune di Roma dei beni confiscati alla criminalità ed in particolare agli esponenti della banda della Magliana, il Campidoglio non è riuscito ancora a metterli a disposizione della collettività come prevede la legge". E’ quanto dichiarato dal consigliere del PD Capitolino Dario Nanni membro della commissione sicurezza del Consiglio Comunale.

"E’ una inerzia – continua Nanni – sulla quale ho presentato una interrogazione urgente. Sono beni con un valore superiore ai 100 milioni di euro. Stabili, appartamenti e altri beni mobili e immobili anziché essere ricondotti all’uso pubblico sono stati lasciati degradare. Avrebbero potuto essere Case Famiglia o altre strutture socio-educative.

In tempi di bilanci magri chiedo al Sindaco e alla giunta come possa essere accaduto, soprattutto se si considera la penuria di strutture e di fondi colpisce in particolar modo il settore dei servizi sociali. Se l’amministrazione capitolina non sa che farsene allora decida di affidarli alle associazioni no profit che operano da anni nel volontariato sociale.”
 

Puntuale la risposta del Campidoglio. "Roma Capitale – comunica attraverso il proprio Ufficio Stampa – ha assegnato oggi nove beni confiscati alla mafia. Quattro di questi beni (via di Valle Alessandria 46, interno 5; via di Valle Alessandria 46, interno 1; via Anagnina 467 e via di Rocca Cencia 49) sono stati affidati alla Fondazione Roma Solidale-Onlus il cui obiettivo è sostenere le persone fragili in situazione di disagio. Il locale di via Cesare Maccari 160-176 è stato assegnato all’associazione Anffas (Associazione Nazionale Famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale). L’appartamento di via Berna 9 alla Fondazione Alessandra Bisceglia Wale Onlus, mentre quello di via Cornelio Magni 41 all’associazione Carabinieri in servizio “Podgora”. La destinazione dei locali di via Barbana 57 e di via Ponzio Cominio 112 verrà annunciato mercoledì al termine della Giunta e comunque verranno utilizzati per attività culturali. Allo stato attuale tutti i 56 beni confiscati alla mafia e assegnati a Roma Capitale sono stati assegnati".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti