Benvenuti, Ecoitaliasolidale: “Dopo 10 anni la differenziata a Roma diminuisce con la Raggi”

Redazione - 20 Marzo 2019

“Per la prima volta da un decennio nella Capitale la raccolta differenziata invece di incrementare diminuisce e proprio con la Sindaca 5Stelle Virginia Raggi , altresì vorrei ricordare al Ministro Sergio Costa che il progetto di sviluppo della differenziata è stato avviato nella Capitale negli anni passati e solamente ora la strategia Rifiuti Zero si sta allontanando da Roma”.

“Ad oggi sembrerebbe una raccolta differenziata che si attesta al 43,9%, un 0,4%  in meno rispetto al 44,3% con cui si era chiuso il
2017”.

E’ quanto dichiara Piergiorgio Benvenuti, ex Presidente dell’Ama sino al gennaio 2014, esperto in sviluppo della differenziata  ed oggi
portavoce del Movimento ecologista Ecoitaliasolidale.

“Aver raggiunto –ricorda Benvenuti- a fine dicembre del 2012 lo storico traguardo del 30% di RD a livello di percentuale, ha collocato
Roma nel gruppo di testa fra le grandi citta’ europee superando Parigi, Bruxelles e Madrid, partendo dal 22% di agosto 2011, per poi
aver quasi superato il 40% a fine dicembre del 2013. Un risultato che ha consentito di superare per percentuale di raccolta , le principali
citta’ del Vecchio Continente con l’eccezione di Monaco di Baviera, con un programma di pulizia della citta’, di decoro e  di interventi
straordinari di ben altro livello qualitativo e quantitativo”.

“In quel periodo l’Ama ha raccolto il plauso di personalità di livello internazionale come Jack Macy e Paul Connett, quest’ultimo principale
teorizzatore della strategia “Rifiuti Zero” che per la prima volta –ricorda Benvenuti- si sono confrontati con i Dirigenti della municipalizzata, dando anche un valore internazionale all’operato dell’Ama”. “Ora è il momento di chiedere all’attuale vertice ed agli amministratori di Roma Capitale perché l’incremento della Raccolta differenziata è di fatto bloccata, anzi sembrerebbe diminuire,  perché la produzione dei rifiuti a Roma invece di diminuire è aumentata, perché non sono state inaugurate altre Isole Ecologiche, perché per mesi non ha funzionato la raccolta degli ingombranti gratuita a domicilio, perché molti mezzi dell’azienda sono bloccati nelle autorimesse e non riparati, perché si è bloccato l’ampliamento dell’impianto di compostaggio Ama a Maccarese, e potrei continuare all’infinito. Domande che dovrebbe avanzare anche il Ministro Costa all’attuale amministrazione di Roma Capitale.  “Ai cittadini è stata promessa la discontinuità, la città, ma anche i turisti – prosegue Benvenuti – si trovano a dover subire in tema di rifiuti e non solo,
un danno quotidiano di efficienza e di immagine, vi è quindi necessità di cambiare completamente .   Un radicale cambiamento nella gestione dell’Ama – conclude Benvenuti-  a garanzia del servizio e dei dipendenti, per proseguire nello sviluppo della  strategia Rifiuti
Zero che vorremmo ricordare al Ministro Costa è partito da lontano, negli anni passati e sicuramente prima dell’avvento della Sindaca
Raggi”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti