Bordoni (Lega): Urgenti risposte al comparto del Commercio e dell’Artigianato

Redazione - 28 Aprile 2020

“La gestione dell’emergenza sanitaria, condotta in questo modo, farà molti più danni dell’emergenza stessa. Raccogliamo il grido di dolore del comparto del Commercio e delle associazioni di categoria. I numeri parlano chiaro: affitti, mutui, esposizioni bancarie vanno avanti insieme agli altri costi fissi.” Lo afferma in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni.

“Basta – prosegue Bordoni – con questa storia dell’asporto e del take away, bar e ristoranti non possono lavorare solo con quello per riaprire, forse, a giugno. Purtroppo se continua così molti non riapriranno affatto. Per non parlare, poi, dei Parrucchieri e centri estetici che si erano attrezzati da soli e con tutti le precauzioni possibili per tornare a lavorare, anche con un cliente alla volta. I commercianti hanno sanificato i locali a proprie spese, comprato guanti, mascherine e disinfettanti; non meritavano la doccia fredda di un DPCM che rasenta dei limiti di incostituzionalità.

“Non stiamo attraversando – conclude Bordoni – un periodo difficile, siamo ai limiti del punto di rottura, quello di un Governo che lascia le imprese fallire e i padri di famiglia senza lavoro. Chiediamo risposte urgenti, concrete e risolutive da Governo, Regione e Comune che per ora hanno fatto solo tante chiacchiere”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti