Borgata Finocchio. Picchia moglie e la minaccia di morte con coltello da cucina

La Polizia arresta un 50enne romeno per maltrattamenti, lesioni, resistenza e minacce a pubblico ufficiale
Redazione - 4 Maggio 2020

Ieri nel primo pomeriggio, in un appartamento di piccole dimensioni in via Militello alla borgata Finocchio, marito e moglie, entrambi di nazionalità romena, hanno iniziato a discutere fino a quando la lite è degenerata e il 50enne, con un coltello da cucina puntato alla sua gola l’ha minacciata di morte e poi l’ha aggredita con calci e pugni.

Gli agenti del commissariato Casilino e del Reparto Volanti, al loro arrivo – in seguito alla segnalazione al NUE, hanno trovato R.V., probabilmente ubriaco, con in mano lo stesso coltello utilizzato per minacciare la moglie.

L’uomo, per nulla collaborativo, è stato disarmato dagli agenti e condotto presso il commissariato. Lì, li ha poi aggrediti procurando loro ferite giudicate guaribili con una prognosi, per entrambi, di 8 giorni.

Fresco Market
Fresco Market

Con 30 giorni di prognosi, è stata invece refertata dai medici del pronto soccorso la vittima, che immediatamente dopo le cure sanitarie si è presentata all’Ufficio di Polizia per denunciare il marito.

Per il 50enne, già noto alle forze dell’ordine e a cui è stato sequestrato il coltello, invece, al termine degli accertamenti di rito è stato recluso a Regina Coeli e dovrà rispondere di maltrattamenti, lesioni, resistenza e minacce a pubblico ufficiale.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti