Borghesiana, approvato sblocco riqualificazione urbana

Dalla Giunta capitolina, su proposta dell’Assessorato all’Urbanistica e prevede anche un nuovo presidio dei Carabinieri, un parco pubblico e una nuova piazza
Redazione - 4 Novembre 2022

Sbloccato il Programma di Riqualificazione Urbana (PRiU) Borghesiana, nel VI Municipio, che prevede anche un nuovo presidio dei Carabinieri, un parco pubblico e una nuova piazza. La Giunta di Roma Capitale, su proposta dell’Assessorato all’Urbanistica, ha dato parere positivo alla delibera contenente le modifiche al Programma approvato nel 1992 ma, per una serie di vicissitudini, mai interamente realizzato.

L’intervento, costituito da due ambiti separati – il più rilevante situato in via Polense e un altro di dimensioni minori in via Fosso dell’Osa – prevedeva la realizzazione di 84.582 metri cubi di edilizia residenziale e 39.629 metri cubi di edilizia non residenziale; la cessione di aree per verde, parcheggi e servizi; opere di urbanizzazione primaria come viabilità, illuminazione pubblica e rete fognaria; un parco pubblico di circa 74.000 metri quadri e un centro anziani.

Dopo diversi passaggi di proprietà, e il fallimento dell’ultima dichiarato nel 2012 dal Tribunale Civile di Roma, la realizzazione del Programma era in completo stallo: l’intervento privato risultava solo parzialmente realizzato, le opere di urbanizzazione e pubbliche eseguite solo in parte, con versanti in stato di abbandono e oggetto di atti vandalici.

Grazie all’approvazione della delibera, il Tribunale fallimentare potrà procedere alla gara per l’affidamento dell’intervento privato e all’individuazione di un nuovo soggetto che, stipulata una nuova convenzione con l’Amministrazione, completerà gli interventi privati e pubblici, portando a termine l’attuazione di tutte le opere di urbanizzazione come la viabilità, i parcheggi, il verde pubblico e tutti i sottoservizi.

“Quello che abbiamo approvato oggi è un provvedimento importante, che sblocca una situazione che si trascinava da molti anni con grande disagio per questo territorio, come più volte denunciato dai comitati e da cittadine e cittadini del quartiere. Sarà finalmente possibile portare a termine tutte le opere di urbanizzazione e questa zona avrà un parco pubblico, una nuova piazza e, grazie al lavoro svolto con il Comando Provinciale dell’Arma, una nuova stazione dei Carabinieri, proseguendo in questo modo la nostra azione per rafforzare i presidi di sicurezza in città”, commenta il sindaco Roberto Gualtieri.

“Oggi saniamo una ferita lunga quasi trent’anni. Insieme a una forte riduzione della volumetria non residenziale, in particolare commerciale, dotiamo il quartiere di un nuovo presidio dei Carabinieri, di un parco e di una piazza e sottraiamo spazi al degrado e all’abbandono per restituirli alla comunità”, spiega l’assessore all’Urbanistica Maurizio Veloccia.

“L’attuazione del PRiU Borghesiana è stata resa possibile a partire dall’interessamento del Comando Provinciale dei Carabinieri alla rifunzionalizzazione della struttura originariamente destinata a Centro Anziani come propria Stazione. Una proposta favorevolmente accolta dall’Amministrazione e che ha dato avvio alle attività tecniche di modifica del Progetto Urbanistico da parte del Tribunale Fallimentare, di concerto con gli uffici di Roma Capitale. A causa del lungo tempo intercorso, le mutate condizioni urbanistiche dell’area avevano evidenziato, infatti, la necessità non solo di un presidio di pubblica sicurezza, attualmente assente nel raggio di svariati chilometri, ma anche di una rimodulazione degli insediamenti privati e una diversa dislocazione degli stessi, più coerente con le esigenze del quartiere”, conclude Veloccia.

Adotta Abitare A

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti