Dar Ciriola asporto

Buca di via degli Aceri: una riparazione malfatta e da rifare

Di fronte ai civici 68/70: storia di una pessima manutenzione stradale. Il Video 
Alessandro Moriconi - 1 Giugno 2021

Raccontare e documentare per la centesima volta la storia di una buca, una delle tante che affliggono i romani e in questo caso i centocellini è un atto crediamo doveroso, non fosse altre che siamo ormai entrati nel clima elettorale per il rinnovo sia del Consiglio Comunale che dei Municipi.

La buca in questione era, ma è ancora quella di via degli Aceri di fronte civici 68/70. Al cedimento del terreno seguirono oltre due mesi di “messa in sicurezza” con una recinzione che occupò mezza carreggiata della strada, fortunatamente a senso unico.

Alcuni cittadini ci segnalarono l’inconveniente e il fatto che nessuno interveniva per la riparazione. Facemmo ovviamente una diretta video per accompagnare come facciamo da anni, le parole con le immagini. E quando affermiamo, pur sapendo che a chi è indirizzato il nostro lavoro “agli Eletti e ai Responsabili a tutti i livelli presenti nel nostro Municipio” ci riferiamo specialmente a questa Consiliatura. Ma non è che la precedente ci andasse liscia, e non è che in questi casi intervenisse.

Del resto, a riprova e in termini di buche, basterebbe ricordare quella in via dei Frassini che ha occupato la Cronaca di Roma del Messaggero e delle Tv private per più volte e che, dopo circa UNDICI mesi di messa in sicurezza con il classico “pollaio in plastica arancione” e in compagnia di sedie che i cittadini hanno sostituito più volte, e che alla fine è stata riparata con un’oretta di lavoro.

Oppure citiamo addirittura quella nel Parcheggio inferiore del Mercato Insieme di viale della Primavera che resiste da oltre TRE ANNI, finita più volte nelle Commissioni Commercio e Lavori Pubblici e da noi stessi portata all’attenzione del Consiglio Municipale riunito in seduta pubblica.

Ma torniamo alla buca di via degli Aceri in quanto in essa pensiamo ci sia tutto il concentrato di quello che manca alla buona gestione delle problematiche del territorio ad iniziare dal mancato decentramento di poteri e risorse, alla pochezza politica di chi i cittadini forse con troppa superficialità indicano e a dei funzionari che forse o si sentono emarginati dalla politica Territoriale o sono poco inclini ad assumersi responsabilità e mostrare capacità di risolvere i problemi. Ebbene la buca di via degli Aceri è stata riparata in circa 70 giorni, uno più uno meno. Ma già dopo una settimana gli esercenti presenti sulla strada ci mostravano i segni di un nuovo cedimento del manto stradale, cosa che si accentuava ogni giorno di più e quanto abbiamo infine documentato con nuove foto e video, bolla senza se e senza ma tutti i soggetti intervenuti alla riparazione, per una scarsa propensione a fare gli interessi sia della Comunità che delle Casse Pubbliche che la stessa Comunità provvede a rimpinguare con non poca sofferenza.

Insomma parte anche dalla buca di via degli Aceri il desidero per un cambiamento reale nell’amministrare il territorio e i beni pubblici.  Ma intanto si costringa la ditta che ha eseguito il lavoro a riparare il malfatto.

IL VIDEO

https://www.facebook.com/watch/live/?v=482758316349103&ref=watch_permalink

Adotta Abitare A

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti