Campidoglio: In via di conclusione affidamento gara da 60 milioni di euro per manutenzione alberi

Per gli interventi di potatura su circa 165 mila alberi nelle strade e nelle aree verdi
Redazione - 28 Settembre 2020

Dopo l’affidamento del bando da 48 milioni di euro per interventi di sfalcio e bonifica vegetazionale, sta per concludersi anche la procedura per l’affidamento della gara europea da 60 milioni di euro per la manutenzione degli alberi.

La Commissione è al lavoro per valutare le offerte relative all’accordo quadro triennale, in 8 lotti, per gli interventi di potatura su circa 165 mila alberi nelle strade e nelle aree verdi (incluse Villa Borghese, Villa Ada, Villa Pamphilj e Castelfusano) il cui inizio è previsto per novembre.

Inoltre, stanno per riprendere le potature programmate nelle vie e nei parchi, dopo la pausa dei mesi caldi nel rispetto del ciclo vegetazionale delle piante. Migliaia quelle effettuate nell’ultimo anno grazie all’appalto da 5 milioni di euro, tutt’ora in corso, per la manutenzione del verde verticale.

Riguardo ai danni causati dal maltempo di questi giorni, proseguono anche oggi le operazioni di messa in sicurezza delle strade da parte del Servizio Giardini del Dipartimento Tutela Ambientale. Le squadre sono al lavoro per monitorare eventuali criticità e rimuovere il materiale di risulta. Da venerdì pomeriggio 5 squadre del Centro Emergenza Verde (C.E.V.), coordinate dai tecnici dipartimentali, hanno operato in tutta la città ed effettuato circa 130 interventi di riduzione del rischio.

“Per la prima volta in questa città investiamo somme mai viste per la manutenzione del verde e lo facciamo dopo lo scempio causato in questo settore da Mafia Capitale. Abbiamo iniziato con 12,5 milioni impiegati per il monitoraggio di circa 82mila alberi, per gli sfalci (4 milioni) e per le potature (5 milioni), che stiamo eseguendo. Ora proseguiamo con oltre 100 milioni per garantire interventi costanti, programmati e trasparenti. Voglio sottolineare che, al contrario di quanto avveniva in passato, oggi interveniamo con grandi gare europee per affidare ad aziende specializzate un servizio essenziale e strategico. A fronte della complessità di queste procedure otteniamo la garanzia della trasparenza nella spesa pubblica e di una maggiore tutela del patrimonio ambientale. Ricordo che a causa dei cambiamenti climatici in corso, negli ultimi 7 anni, la città è stata colpita da 30 eventi atmosferici estremi a seguito dei quali perdura in tutta la regione lo stato di emergenza. Eventi sempre più frequenti si susseguono in tutta Italia e richiedono un piano straordinario che a Roma stiamo attuando”, spiega l’Assessora alle Politiche del verde Laura Fiorini.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti