Campidoglio, prorogate al 31 maggio misure di prevenzione nei centri anziani

E nelle strutture residenziali e semiresidenziali per persone con fragilità
Redazione - 2 Maggio 2020

Roma Capitale proroga fino al 31 maggio le misure di contrasto alla diffusione del nuovo Coronavirus Covid-19 presso le strutture residenziali, semiresidenziali e i Centri Sociali Anziani capitolini.

Le misure comprendono la sospensione dell’attività dei Centri Sociali Anziani e la sospensione delle attività che possono causare assembramento presso le strutture residenziali e semiresidenziali destinate a persone con fragilità e disagi sociali, tra cui Case di Riposo e Case Famiglia, anche in convenzione con l’Amministrazione Capitolina.

Rimane il divieto di nuovi inserimenti presso centri residenziali destinati a persone anziane e persone con disabilità, al fine di ridurre possibili esposizioni pericolose per l’intera comunità ospitata.

Fresco Market
Fresco Market

Le uscite degli ospiti anziani dalle Case di Riposo sono limitate ai casi di indispensabile necessità, così come l’ingresso di parenti e visitatori. Anche nelle strutture destinate a persone con disabilità e minorenni le uscite devono rispondere ai casi di effettiva necessità, sempre nel rispetto di tutte le misure di prevenzione igienico-sanitarie e dei comportamenti raccomandati.

Inoltre, le riunioni che prevedono la partecipazione di soggetti estranei ai centri sono limitate ai soli casi strettamente necessari e con l’attuazione di tutte le misure di prevenzione previste.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti