Rifiuti. Campidoglio: garantito il servizio delle utenze non domestiche

Ziantoni, “Strumentali gli attacchi della Commissione Trasparenza”
Redazione - 12 Febbraio 2021

In merito alla situazione della raccolta delle utenze non domestiche, oggetto di una recente seduta della Commissione Trasparenza, l’Assessora ai Rifiuti e al Risanamento Ambientale Katia Ziantoni assicura di aver fornito ai membri della Commissione una dettagliata relazione redatta da AMA spa.

L’attenzione dell’Assessorato – dichiara in un comunicato l’assessora Ziantoni – è quindi massima e non vi è alcuna intenzione di ‘disertare’ gli appuntamenti sul tema. Vorrei ricordare che dopo lo scandalo che ha coinvolto Roma Multiservizi relativamente ai mancati ritiri presso le utenze non domestiche, la società ha rifiutato la proroga proposta da AMA.”

“Il servizio – spiega il comunicato – è stato in parte internalizzato da AMA e tutti i lavoratori di Roma Multiservizi sono stati subito tutelati, come dimostrano gli accordi sindacali siglati. Dei circa 200 operatori, infatti, 139 hanno scelto di restare all’interno di Roma Multiservizi ed i restanti 61 hanno fatto richiesta ad Ama, nell’ambito del primo piano assunzionale approvato. Nei prossimi giorni si svolgeranno le prove selettive”.

Appare incredibile sentir parlare di Ama come una società nel ‘baratro’. Il vero baratro, a mio parere, – conclude l’assessore Ziantoni – è l’atteggiamento delle opposizioni che ben si guardano dal riconoscere la gravità di quanto accaduto nell’ambito delle indagini che hanno coinvolto Roma Multiservizi. Va bene tutelare i diritti dei lavoratori, ma non dimentichiamo che a pagare i disservizi sono soprattutto i contribuenti. Tengo inoltre a precisare che, viste le continue sedute della Commissione Trasparenza dedicate a tematiche già ampiamente discusse nelle sedi appropriate, ivi compresa quella relativa al Piano di Risanamento Ama, segnaleremo questa anomalia agli organi competenti.”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti