Canili: “Bene anche se tardiva la riapertura delle strutture ai volontari”

Lo dichiarano gli esponenti di Fratelli d’Italia Francesco Figliomeni e Andrea De Priamo
Redazione - 18 Maggio 2020
“Dopo le nostre lettere agli uffici e note stampa della scorsa settimana, oltre ad una specifica interrogazione, abbiamo accolto con favore la volontà, espressa questa mattina in commissione Ambiente dall’amministrazione capitolina, di consentire l’accesso ai volontari nei canili della Muratella e di Ponte Marconi.
“Come si dice meglio tardi che mai, anche perché le associazioni animaliste avevano più volte avanzato tale richiesta, purtroppo inascoltata dai 5 Stelle, per poter svolgere il loro prezioso lavoro finalizzato all’adozione dei nostri amici a quattro zampe e, soprattutto, per accudire gli animali che sono rimasti per troppo tempo reclusi senza possibilità di sgamba mento e socializzazione. È sacrosanto il dovere di adottare tutte le precauzioni di legge a tutela degli operatori e degli stessi volontari ma, con un minimo di programmazione, si sarebbe potuto intervenire con largo anticipo con le sanificazioni e con i Dpi, anche per evitare sofferenze a queste povere bestiole e cercare di trovargli una casa. Non comprendiamo il motivo che ancora impedisce l’accesso dei volontari presso le strutture convenzionate se non con il fatto che dalla giunta Raggi e dalla fantomatica Delegata non ci sia il giusto interesse verso questi esseri senzienti”.
Lo dichiarano gli esponenti di Fratelli d’Italia Francesco Figliomeni, vice presidente dell’Assemblea Capitolina e Andrea De Priamo, capogruppo in Campidoglio.

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti