Capannelle, l’ultima domenica di novembre è dedicata ai due anni

A dicembre entra in scena "il sabato dei saltatori"
Enzo Luciani - 25 Novembre 2011

La giornata di domenica 27 novembre 2011 segna il passaggio tra l’autunno e l’inverno ippico all’ippodromo di Roma Capannelle.
occherà ai due anni esaltare l’ultimo appuntamento festivo dell’anno (dalla prossima settimana si corre martedì e sabato) che mette in tabellone sette corse, quattro delle quali dedicate ai giovanissimi.
In tutto una condizionata, una maiden, tre handicap e due corse a vendere, con distanze dai 1.200 ai 2.200 metri. La pista grande sarà in funzione per tre volte, una la dirittura e tre volte si correrà sulla all weather che sarà anche la padrona del galoppo in piano per i prossimi tre mesi.
Da non perdere, oltre alla maiden per i due anni sui 1.700 metri con 11 cavalli al via, la condizionata, sempre per i giovani, sulla severa distanza dei 2000 metri.
Pronti nove arditi: Al Cuore Ramon, Golden Heliostatic, Martuerg, Orpello, Speed Drawne, Teixidor, Vankook, Warder e With Atnist. Una corsa interessante, anche in prospettiva futura perché il vincitore sarà probabilmente un protagonista della prossima stagione.

A dicembre la pista in erba, teatro delle grandi imprese autunnali del galoppo in piano, verrà messa a riposo ed entreranno in scena i saltatori che saranno i protagonisti dei prossimi tre mesi.
Il programma in ostacoli parte ufficialmente sabato 6 dicembre e vedrà in ogni giornata di corse tre prove dedicate ai saltatori.
Si parte subito con due listed, il Premio delle Debuttanti e la Coppa Bocchini, ma tutto il mese garantirà alcuni appuntamenti di spessore tecnico. Gennaio invece si aprirà con le tradizionali prove di preparazione in vista delle cinque grandi classiche di febbraio che rappresentano il clou dell’inverno.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti