Capodanno ebraico

Gli auguri di Alemanno alla Comunità
Enzo Luciani - 28 Settembre 2011

Oggi gli ebrei festeggiano il "Rosh haShana“, uno dei tre capodanni religiosi previsti nel calendario ebraico, quello cui fanno riferimento i contratti legali, per la cura degli animali e per il popolo ebraico.

"Giungano alla Comunità ebraica, che da stasera celebra il Capodanno, da me e da tutta la cittadinanza gli auguri più sentiti di Shanà Tovà – Buon Anno”, lo scrive il sindaco di Roma Gianni Alemanno in un messaggio inviato al rabbino capo della Comunità ebraica di Roma Riccardo Di Segni e al presidente della Comunità ebraica di Roma Riccardo Pacifici. “La festa di Rosh Hashanà, che richiama i fedeli ai valori della giustizia e della solidarietà sociale, sottolinea il legame imprescindibile con la dimensione sacra della nostra esistenza e rappresenta un monito per tutti noi. Da più di duemila anni la ricorrenza si festeggia a Roma e ormai fa parte della tradizione della nostra città. Il suono del corno che risuona in questi giorni nelle Sinagoghe è un invito all’intera società al rispetto di tutto ciò che ci circonda, all’alto messaggio della natura sacra del Creato. È un motivo di riflessione sulle nostre esperienze, a prendere coscienza di non rendere vana la nostra missione di vita nell’attività quotidiana”, conclude nel messaggio il primo cittadino, “spero che questo 5772esimo anno, che ha inizio per il calendario israelita, porti benedizione e crescita, e dia continuità ai progetti congiunti con la Comunità, esempio di vitalità e dialogo per l’intera città».


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti