Categorie: Politica Sanità
Municipi: ,

Caso Eriksen, Figliomeni (FDI): presenza diffusa dei defibrillatori può prevenire eventi tragici

“Il dramma che ha colpito Christian Eriksen, calciatore dell’Inter e della Danimarca che si è accasciato a terra durante la partita degli Europei di calcio e che fortunatamente sembra conclusosi senza apparenti danni gravi per la tempestività dei soccorsi, conferma la giustezza delle battaglie sulla cardioprotezione che il sottoscritto porta avanti da quasi vent’anni, da quando ha fondato Planet Onlus. Un’attività che è proseguita anche in Campidoglio con la predisposizione della delibera 120/2018, che intendeva rendere Roma città Cardioprotetta, e che è stata approvata all’unanimità senza che poi la giunta grillina la attuasse visto che un primo stanziamento di fondi, pari a 250 mila euro è andato perduto. Il prossimo 2 luglio ne parleremo in Campidoglio con gli esperti cardiologi della Sicsport nel convegno che, dopo vari rinvii causa covid, terremo nella sala della Protomoteca. Chiederemo al prof. Michetti, candidato sindaco del centro destra, di continuare le battaglie del Volontariato e di Fratelli d’Italia perché è inaccettabile osservare l’immobilismo su questo tema da parte di chi ha amministrato visto che ogni anno muoiono in Italia circa 60.000 persone per arresto cardiaco”.
Lo dichiara Francesco Figliomeni consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.

Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento