Catia Proietti e Antonio Boccuccia vincitori della sezione libri dell’8° Premio Letterario Caterina Martinelli

La Cerimonia di Premiazione avrà luogo a Roma Colli Aniene, sabato 23 ottobre 2021 presso la Biblioteca della Vaccheria Nardi
Antonio Barcella - 14 Settembre 2021

libri Martinelli 2021Il libro “Sulla strada di Iqbal” della scrittrice Catia Proietti e il romanzo storico “I due roghi” di Antonio Boccuccia si aggiudicano ex equo (o ex aequo per i puristi della lingua italiana) l’8° Premio Letterario Caterina Martinelli per la sezione libri. Due romanzi profondamente diversi ma entrambi avvincenti, che riescono a coinvolgere i lettori nella storia e nei personaggi. Quello che si chiede a un buon libro è quello di lasciarti dentro qualcosa che non si dimentica con il trascorrere dei giorni. Ebbene, entrambi gli scrittori hanno raggiunto questo obiettivo mettendo in difficoltà la giuria sulla scelta del vincitore.
Il libro di Catia Proietti “Sulla strada di Iqbal” è ambientato in quella periferia della città, che conosciamo molto bene, dove le vicende complicate sfociano molte volte in tragedie perché non si vede più un futuro. Diversi i temi trattati, dai diritti negati ai rapporti familiari, al lavoro minorile, alla povertà, alla difficile lotta degli adolescenti per affermare la propria individualità in un mondo conformista e spesso miope. “Delle volte si comincia a camminare in una direzione e le cose accadono.” Due strade che si incontrano per sovrapporsi, due sguardi che si riconoscono, una vita in dono. Maya e sua madre Irene vivono, in affitto, in un piccolo appartamento della periferia romana, in compagnia di Mollica, un cane trovatello. Grandi alleate nella vita, Irene e Maya evitano cibo in scatola, fast-food, televisione e social-media, in un rapporto intenso costruito leggendo gli stessi libri e parlando di attualità. Ma a tredici anni Maya non vuole più essere “l’unica adolescente sul pianeta Terra senza cellulare”. Inevitabile lo scontro tra madre e figlia, in un momento di fragilità per Irene che ha perso il lavoro e vede le sue scelte come un fallimento. Finché la strada di Maya incontra quella di Iqbal…

Antonio Boccuccia, nel passato ha conseguito diversi riconoscimenti nel Premio Letterario Caterina Martinelli promosso dall’associazione Vivere a Colli Aniene. Il romanzo storico “I due roghi” è, secondo la giuria, la sua opera migliore per la scorrevolezza del testo, la storia avvincente e, soprattutto, la coerenza storica ottenuta attraverso uno studio profondo di fatti, usi e costumi del periodo storico di ambientazione. “Amiamo guardare in alto, nel cielo, perché vogliamo conoscere il mistero dell’universo.” Questo romanzo racconta un viaggio nel Seicento accompagnando, mano nella mano, Galileo Galilei nel corso della sua vita pubblica e privata, conoscendo filosofi, streghe, astrologi, assassini, cardinali e papi. Affronta la scienza, la superstizione, la stregoneria, la fede, la ragione… l’amore. Con un’unica grande certezza: sarà la curiosità che salverà l’uomo.

La scrittrice Daniela Montanari si è aggiudicata il secondo posto della classifica con il romanzo “Per voce tua”: “Quando si sta male, quanto non si trova un posto nel mondo, tutti i tipi di terapia, dalla psicanalisi a quelle con approccio non medico-scientifico come il pensiero positivo, partono dal presupposto che dobbiamo perdonare qualcuno e tornare al momento in cui ci si è spezzato qualcosa dentro. Quando invece siamo proprio dove vorremmo, assieme alle persone con cui vorremmo stare…”

Francesco FIGLIOMENI elezioni comune di Roma 2021

Al terzo posto della classifica generale troviamo il libro “Grazie, strega” dello scrittore Mauro Resta. Un thriller dalla narrazione fluida e ricco di colpi di scena.
Allo scrittore Pier Carlo Beretta è stato attribuito il Premio Speciale Della Giuria per il libro “Rosa dei Mangiaterra”, uno spaccato della vita contadina nel 1896.

Il premio per il miglior libro inedito è stato assegnato al libro “La scelta – Oltre la terza dimensione” dello scrittore Domenico Coratella. L’autore in questa opera prima si pone l’interrogativo sull’esistenza di vite parallele. Lo spunto nasce da un sogno che per la sua incredibile aderenza alla storia realmente vissuta rappresenta una “plausibile realtà”.

Il premio speciale per la migliore raccolta di racconti va allo scrittore Manna Michele per il libro “I piani inferiori della luna” dove personaggi, luoghi, parole sono affreschi di quadri senza tempo.
Per le Menzioni d’onore e le Segnalazioni di Merito attribuite agli autori vi rimandiamo alla classifica generale sotto descritta.

Il 1° Classificato per la Silloge Poetica è lo scrittore Mauro Montacchiesi con la sua opera “Caput Mundi/Còre de Roma”.

La Cerimonia di Premiazione avrà luogo a Roma, nel quartiere di Colli Aniene, sabato 23 ottobre 2021 presso la Biblioteca della Vaccheria Nardi. L’organizzazione si riserva di variare tale data per eventuali esigenze logistiche o legate alle disposizioni per l’emergenza sanitaria in corso.

Adotta Abitare A
Pubblicità elettorale 2021 amministrative Roma

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti