Catturato il ladro di via Condotti. L’uomo aveva già colpito 5 anni fa

Il finto prete è stato arrestato dai Carabinieri dopo 10 giorni esatti dal furto nella gioielleria della prestigiosa via capitolina.
di Valentina Rifici - 15 Luglio 2011

Non era la prima volta che metteva a segno “un colpo”. Il ladro di via Condotti aveva già colpito a Civitavecchia nel 2006, aiutato, quella volta, da altri quattro complici. E vanta pure precedenti per possesso e spaccio di stupefacenti.

È un curriculum ricco e variegato quello del rapinatore della gioielleria Eleuteri capitolina, arrestato questa mattina dal Nucleo Investigativo di Roma, dopo esser stato riconosciuto da vari testimoni.

Il 37enne romano, D.S., è già stato trasferito dai Carabinieri nel carcere di Regina Coeli. Dopo aver minacciato con una pistola e chiuso nel bagno due commesse della gioielleria ed aver rubato circa 500mila euro, l’uomo, una volta allontanato da via Condotti, si era privato dell’abito talare e del cappello dalle larghe falde, attirando, così, l’attenzione di numerosi passanti.

Nei giorni seguenti al colpo aveva dormito preso alcuni affittacamere del centro di Roma, perfino vicino ad una caserma dei Carabinieri. Dopo aver effettuato la ricostruzione dei suoi movimenti, le forze dell’ordine lo hanno rintracciato in uno dei suoi alloggi provvisori in via Cassia, e quindi arrestato. "Rimarrò sempre l’uomo della rapina in via Condotti.

Mai nessuno lo aveva fatto prima di me". Questo il commento dell’uomo al momento dell’arresto. Commento che potrà ripetere solo ad un suo compagno di cella, almeno per il momento.
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti